98zero

Assolto, in Appello, per non aver commesso il fatto un romeno domiciliato a Rocca

Capri Leone – La Corte d’Appello di Messina, ribaltando la sentenza di primo grado, ha assolto, per non avere commesso il fatto, Marian Nicoi, 40 anni, romeno, domiciliato a Rocca di Caprileone, dalle accuse di lesioni personali, esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza alla persona e tentata violazione di domicilio, ai danni di un suo connazionale e per fatti avvenuti a Torrenova nel 2012.

In primo grado il tribunale di Patti aveva condannato Nicoi a sei mesi di reclusione. L’imputato è stato difeso dall’avvocato Giacomo Portale che, al termine della requisitoria, aveva chiesto l’assoluzione per il proprio assistito. In attesa delle motivazioni della sentenza la decisione della Corte d’ Appello affonda le radici nell’esame dei motivi di gravame, analiticamente dedotti dal difensore, che sono stati ritenuti ammissibili e fondati, con il conseguente ribaltamento della sentenza di primo grado.

Continua a leggere altre notizie su
Capri Leone