98zero

Svolta per il centro storico di Librizzi, intercettati quasi 4 milioni di euro

Librizzi – È di quasi 4 milioni di euro il finanziamento concesso al comune di Librizzi per i lavori di consolidamento e  mitigazione del rischio idrogeologico.

Il Commissario di Governo contro il dissesto idrogeologico ha firmato il decreto di finanziamento  per i lavori di “Consolidamento e riparazione cunettoni per la raccolta delle acque a difesa del centro abitato” di Librizzi per un importo di  3 milioni 935.000 euro. Lo ha reso il sindaco Renato Di Blasi, che ha rivolto un plauso all’Ufficio tecnico comunale per il lavoro svolto in sinergia  con l’ufficio e i tecnici del Commissario.

Con l’invio della delibera 173 del 13/09/18 – dichiara il primo cittadino – avevamo completato l’iter tecnico-amministrativo di nostra competenza. Oggi, con il decreto di finanziamento si raggiunge un obiettivo di primaria importanza e di straordinaria valenza per il nostro territorio».

I lavori riguarderanno l’intero centro storico: dalla sistemazione e dall’implementazione del sistema di raccolta delle acque al recupero di spazi vitali, oggi occupati da ruderi fatiscenti, passando per il consolidamento vero e proprio, «che grazie alle moderne tecniche – sottolinea Di Blasi – sarà poco invasivo e rispettoso dell’ambiente».

Con la riqualificazione del borgo antico si potrebbe aprire una nuova pagine per il centro collinare: «Librizzi – è la riflessione del primo cittadino – potrà adesso guardare al futuro con maggiore serenità ed entusiasmo, poiché l’intervento sarà di sicuro rilievo per il rilancio della nostra economia e per favorire lo sviluppo del territorio, anche sotto il profilo turistico. La messa in sicurezza del centro storico – prosegue Di Blasi – contribuirà senz’altro a rimettere in moto l’economia e sarà basilare per avviare il percorso volto a mitigare il fattore di rischio idrogeologico».

«Riportare alla luce un paese in ombra, rimettendo a nuovo il “salotto” della città e stimolando gli investimenti sui fabbricati esistenti, oggi vuoti o inagibili», è l’auspicio del primo cittadino. «Nel condividere con la comunità di Librizzi la nostra grande soddisfazione, non possiamo non ringraziare – conclude il sindaco – quanti hanno reso possibile questo successo: il progettista A. Schepisi e i suoi valenti collaboratori, l’UTC con Tindaro Falliano e Nino Di Perna, l’Ing. M. Gatto, l’Ufficio del Commissario di Governo e i cittadini che insieme a noi hanno creduto in questa possibilità. Adesso il nostro impegno è quello di presentare alla città il progetto che realizzeremo».

Continua a leggere altre notizie su
Librizzi
Invia una Segnalazione