98zero

Brolo ricorda il suo “angelo dai capelli biondi” Paolo Gullà. Alle 19 la Messa in suffragio a Gliaca

Brolo – Sono passati sei lunghi anni da quella notte, quando, un venerdì notte a Ponte Naso, ritornando con i tuoi amici da un lido di Capo d’Orlando, avesti quel terribile incidente, che ti portò via dall’affetto dei tuoi cari e dei tuoi amici. La tua agonia durò sette lunghissimi giorni, fino a quando il tuo giovane cuore, avevi solo 22 anni, cessò di battere nella rianimazione di “Villa Sofia”a Palermo.

Una tragica notizia che sconvolse l’intera comunità di Brolo. Un dolore mai sopito e spesso traslato nei tornei di calcio e di biliardo, tue grandi passioni.

Nonostante siano passati sei lunghi anni, Brolo ricorda sempre il contagioso sorriso di “Paoletto”, come veniva chiamato solitamente da amici e parenti. Paolo Gullà era anche fortemente legato al mondo dello sport brolese, passione trasmessagli dal padre e consolidata anche da tanti anni di militanza nella Tiger Brolo.

Tante le iniziative portate avanti in questi anni dalla famiglia e dagli amici di Paolo. La Tiger organizza ogni anno un memorial calcistico dedicato a Paolo, ricordandolo anche durante le partite di campionato; anche un libro è stato scritto per narrare la breve vita del giovane “angelo dai capelli biondi”. E tra fiaccolate, murales, frasi e dediche, Brolo non si stanca mai di ricordare il sorriso sincero e l’allegria di Paolo.

La Santa Messa di suffragio sarà celebrata, quest’oggi, alle ore 19 presso la chiesa di Maria SS. di Lourdes a Gliaca di Piraino, da padre Antonio Mancuso.