98zero

La Multiecoplast Srl sull’operazione “Pandora” invia la sua precisazione

Sant’Agata Militello – Riceviamo e pubblichiamo integralmente la precisazione inviata dalla Multiecoplast Srl in relazione all’inchiesta denominata “Pandora” che ha portato a 16 misure cautelari per, a vario titolo, associazione a delinquere di stampo mafioso, estorsione, turbativa d’asta, corruzione e altri reati contro la Pubblica Amministrazione portata a segno ieri dalla Guardia di Finanza e dalla Compagnia dei Carabinieri di Caltanissetta.

Di seguito la precisazione della Multiecoplast Srl e subito dopo una doverosa nota di redazione:

“Il sottoscritto Salvatore Raffiti nella qualità di Legale Rappresentante della Società Multiecoplast srl con sede legale in S.Agata Militello Via Campidoglio, 73 con la presente, in riferimento alle notizie di stampa riguardanti un presunto coinvolgimento della società nell’ambito dell’operazione “Pandora” riguardante presunti illeciti riferiti all’appalto per l’affidamento del servizio di igiene ambientale del Comune di San Cataldo, precisa che Multiecoplast S.r.l., così come correttamente riportato da altre testate non è coinvolta in alcun modo nella predetta operazione. Le notizie distorte che lasciano prefigurare al lettore un coinvolgimento di Multiecoplast srl, comportano per la società un enorme danno di immagine che verrà tutelato in tutte le sedi opportune”.

Nota di redazione

Teniamo a precisare che 98zero si è limitata, nella pubblicazione dell’articolo di ieri (clicca qui per leggerlo), a riportare integralmente il comunicato stampa diffuso dalla Compagnia Carabinieri di Caltanissetta congiuntamente al Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Caltanissetta (clicca qui per scaricare il comunicato stampa ufficiale).

Continua a leggere altre notizie su
Sant'Agata M.llo