98zero

Conto alla rovescia per la reintroduzione delle strisce blu a Tindari

Patti – La sosta a pagamento a Tindari dovrebbe essere reintrodotta fra pochi giorni. Già installate le colonnine per il prelievo dei ticket.

Con la recente installazione delle barriere e delle colonnine per il rilascio automatico dei ticket, l’amministrazione comunale chiude il cerchio sull’iter che dovrà approdare in brevissimo tempo alla reintroduzione dei parcheggi a pagamento nella frazione turistica di Tindari.

Secondo indiscrezioni, le strisce blu dovrebbero tornare attive all’interno del parcheggio “Locanda 2” tra pochi giorni, salvo intoppi dell’ultima ora. Niente ripensamenti, dunque, da parte dell’amministrazione comunale, nonostante la recente levata di scudi dell’opposizione e di diversi commercianti che operano a Tindari: «Rimaniamo convinti – ha riferito il sindaco Aquino – della bontà di una iniziativa che ci consentirà  di reperire importanti risorse da reinvestire su Tindari, migliorandone il decoro e la viabilità. Chi non avesse intenzione di pagare il ticket – ha aggiunto il primo cittadino – potrà sempre usufruire delle altre enormi aree su cui non vigerà alcun pedaggio».

Il nuovo sistema di sosta è del tutto simile a quello utilizzato negli aeroporti, con la possibilità di accedere al parcheggio attraverso il prelievo del ticket e di pagare la tariffa del pedaggio solo all’uscita, commisurando automaticamente l’importo dovuto al tempo effettivo in cui il mezzo è rimasto all’interno dello stallo. L’intenzione è di reintrodurre la sosta a pagamento proprio a ridosso della stagione estiva, periodo in cui la frazione turistica di Tindari accoglie migliaia di visitatori al giorno: «L’obiettivo – ha spiegato il sindaco – è di regolamentare il traffico in una zona ad elevato flusso veicolare, senza tuttavia sottovalutare i potenziali incassi da reinvestire sul miglioramento dei servizi a beneficio dei turisti e dei residenti dell’importante frazione turistica».

Il sistema, che diverrà di proprietà dell’ente di Palazzo dell’Aquila, sarà completamente automatizzato, per cui non risulterà necessario l’impiego di dipendenti comunali. L’importo della tariffa ammonterà ad 1 euro l’ora, per un massimo di tre ore, mentre dalla quarta ora in poi il prezzo rimarrà fisso a 3 euro. La reintroduzione della sosta a pagamento all’interno del parcheggio di Locanda rappresenta il primo step di un percorso che potrebbe portare all’istituzione delle strisce blu anche al centro di Patti: nelle piazze Marconi e Sciacca e nelle vie Mazzini e Cattaneo, lasciando comunque libero un certo numero di parcheggi, così come previsto dalla normativa di riferimento.

Continua a leggere altre notizie su
Patti