98zero

Perrone: “Ingrillì ha suscitato preoccupazione e sfiducia che non ho condiviso”

Capo d’Orlando – Come già anticipato il dimissionario consigliere comunale ed ex assessore al Bilancio Meluccio Perrone ha rotto il silenzio ed ha diffuso nel primo pomeriggio un comunicato stampa dove, oltre a spiegare le motivazioni della decisione presa, anticipa anche un avanzo di amministrazione al 31 dicembre 2017 di oltre un milione e 700 mila euro nel bilancio preventivo che a giorni il Sindaco porterà in Consiglio Comunale.

Di seguito il comunicato stampa integrale di Meluccio Perrone:

Nei giorni scorsi, con le mie dimissioni dal Consiglio Comunale ho concluso un impegno amministrativo lungo dodici anni.

Sento il dovere di ringraziare i cittadini che col loro consenso mi hanno concesso questo privilegio che ho ogni giorno cercato di ricambiare dando il meglio di me avendo sempre l’unico obiettivo di dare più risposte possibili alle istanze dei cittadini, e di rispondere in ogni azione all’interesse della Comunità Orlandina.

Non posso che essere orgoglioso della indiscutibile crescita di Capo d’Orlando, ed onorato di esserne stato protagonista nei dieci anni nei quali ho ricoperto il ruolo di assessore nell’amministrazione guidata dal fraterno amico Enzo Sindoni.

Non ritengo di dovere elencare gli straordinari risultati conseguiti in ogni ambito: che Capo d’Orlando sia citata ad esempio di efficienza e qualità nell’intera Sicilia, è per me motivo di orgoglio, come credo lo sia per ogni Orlandino.

Tutto ciò non è avvenuto per caso, e che sia successo in anni di crisi per l’intera nazione mi porta a ritenere che da quel percorso si debba prendere esempio per garantire al nostro paese un futuro all’altezza del recente passato.

Gli effetti della riduzione dei trasferimenti e delle diverse scelte amministrative compiute dall’amministrazione Ingrllì, hanno spinto il Sindaco ad esporre le difficoltà che come ogni suo collega, si trova ad affrontare, suscitando forse al di là delle sue intenzioni, preoccupazioni e sfiducia che non mi sento di condividere.

Che i conti del Comune siano in assoluto ordine lo certificherà tra qualche giorno il sindaco stesso, proponendo al Consiglio Comunale l’approvazione del bilancio preventivo 2018, dal quale è già rilevabile (pag.61 e 62) un avanzo di amministrazione presunto al 31 dicembre 2017, di €.1.777.977,51.

Congedandomi e ringraziando ancora i cittadini, ai quali è indirizzato questo mio messaggio di saluto, auspico che sforzi ed attenzione futura del Sindaco, vadano alla riscossione dei crediti, superiori ai debiti che ha pubblicamente dichiarato, ed all’innalzamento degli incassi, ad esempio accelerando il rilascio di autorizzazioni e concessioni edilizie, dai quali derivano gli oneri di urbanizzazione che negli ultimi due anni si sono notevolmente ridotti.

La minore capacità di incasso, determina un’inferiore possibilità di spesa e di conseguenza un livello più basso della qualità dei servizi e delle manutenzioni.

Il recupero degli standard ai quali Capo d’Orlando è abituata, passa quindi da scelte ed azioni future, e non da improbabili confronti con la storia recente che mi vanto di avere contribuito a scrivere”.

Continua a leggere altre notizie su
Capo d'Orlando