98zero

La Virtus Milazzo si presenta in grande stile e mette in vetrina i primi acquisti

Milazzo – Si è tenuta presso lo stadio comunale “Marco Salmeri”, la conferenza stampa di presentazione della nuova stagione dell’ASD Virtus Milazzo, o meglio dire, dell’ASD Milazzo.

La prima novità sta infatti nel cambio di denominazione della società, una scelta così spiegata dal presidente Frankie Alacqua“Vogliamo che la città di Milazzo senta questa squadra sua. Eliminare il termine “Virtus”, lasciando solo “Milazzo”, significa rafforzare l’identità della squadra con il territorio. Sappiamo quanto forti siano le aspettative attorno al nostro club, ma c’è la voglia di non disattenderle attraverso un nuovo progetto che ci auguriamo possa riportare i colori rossoblù nelle categorie che più competono ad una piazza come Milazzo”.

Anche in quest’ottica, si è proceduto ad una riassetto societario, con l’ingresso di nuovi dirigenti e collaboratori, illustrato dal direttore generale dell’ASD Milazzo, Stefano Assormante“Entrano a far parte della nostra famiglia, Pasquale Impellizzeri (vice presidente), Antonio Russo (responsabile area tecnica), Fabio Gentile (responsabile campo, vestiario e magazzino) Stefano Buda e Giuseppe Sottile come membri dello staff dirigenziale. Per il resto, è confermato tutto il quadro dirigenziale della scorsa stagione”.

Tra i volti nuovi, anche quello di Angelo Caragliano, nella doppia veste di direttore sportivo e di allenatore della formazione juniores: “La chiamata di questa società mi ha inorgoglito molto e non potevo dire di no – ha dichiarato Caragliano-. Il progetto è ambizioso e soprattutto ci sono idee chiare. Per quanto riguarda il mercato, stiamo portando avanti delle trattative, alcune delle quali contiamo di chiuderle già nella prossima settimana”. 

Novità anche per quanto concerne l’organizzazione del settore giovanile per il quale, ad eccezione della categoria juniores, nasce una affiliazione con l’ACD Folgore. Ad annunciarla, il vice presidente Antonio Napoli, che ha voluto sottolineare l’aspetto sociale dell’iniziativa, con la previsione di supportare le famiglie meno abbienti, offrendo per chi fosse in difficoltà economica, la partecipazione gratuita alla scuola calcio.

Un accordo ufficializzato anche dalle parole di Filippo Gitto, team manager dell’ACD Folgore, presente all’incontro: “Siamo soddisfatti per l’avvio di questa sinergia con l’ASD Milazzo, consapevoli dei benefici che porterà ad entrambi. Il settore giovanile è da sempre una risorsa fondamentale per la prima squadra, ed al tempo stesso dà l’opportunità a tanti giovani di poter crescere”.

Presente anche l’assessore allo Sport del Comune di Milazzo, Giuseppe Crisafulli, che ha confermato la totale disponibilità dell’Amministrazione nel concedere lo stadio comunale “Marco Salmeri” all’ASD Milazzo per le gare casalinghe, con l’impegno di risolvere la questione inagibilità relativa alla tribuna coperta dell’impianto. “Sia il sottoscritto, come il sindaco, siamo vicini alle problematiche dello sport della nostra città, legate soprattutto alle condizioni di molte strutture, vetuste e non a norma dal punto di vista dell’agibilità – ha affermato l’assessore Giuseppe Crisafulli-. Purtroppo al momento la situazione dei bilanci bloccati non ci permette di avviare gli interventi alla tribuna. Ci auguriamo di poter risolvere il tutto prima dell’inizio del campionato”. Infine, la presentazione dei due nuovi acquisti in casa ASD Milazzo. Si tratta di Sem Addamo, centrocampista, lo scorso anno in forza alla Nuova Rinascita, e Giuseppe Impalà, esterno offensivo, ex Merì, fratello di Antonio, uno dei protagonisti quest’anno della vittoria del campionato con la maglia della Virtus Milazzo.

Ho scelto Milazzo perché è una piazza importante e perché ho constatato la bontà del progetto e le ambizioni della società – ha dichiarato Sem Addamo-. Darò tutto me stesso in questa nuova avventura soprattutto per ripagare la fiducia che mi è stata data”.

“Lo scorso anno, grazie anche a mio fratello, ho seguito la Virtus Milazzo – ha affermato Giuseppe Impalà-. Me ne ha parlato sempre bene in termini di organizzazione e di serietà, e dunque per me è stato facile accettare questa opportunità. Spero di fare bene e di togliermi insieme ai miei nuovi compagni delle soddisfazioni”.

Continua a leggere altre notizie su
Milazzo