98zero

Concerto Vasco Rossi: un successo anche di Ordine Pubblico. Sequestrati hashish, marijuana e cocaina

Messina – Si è svolto ieri, allo stadio comunale “Franco Scoglio” il tanto atteso concerto di Vasco Rossi. Un gran successo anche dal punto di vista della gestione dell’Ordine Pubblico.

Dopo intensi mesi di lavoro di squadra e di preparazione le Forze dell’Ordine e gli altri attori istituzionali hanno assicurato che l’evento si svolgesse in un contesto di sicurezza e tranquillità, garantendo nel contempo la salvaguardia degli interessi della collettività (libertà di movimento e di circolazione), attraverso l’articolato dispositivo di sicurezza predisposto dal Questore di Messina Mario Finocchiaro in piena conformità alle direttive del Capo della Polizia Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Franco Gabrielli e sulla base di quanto concordato nelle diverse riunioni del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presiedute dal Prefetto di Messina Maria Carmela Librizzi.

La perfetta sinergia tra Prefettura, Questura, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, nonchè Polizia Locale e Polizia Metropolitana, Vigili del Fuoco, Servizio emergenza 118, Azienda Trasporti Municipalizzata e società organizzatrice dell’evento ha consentito l’ottimale gestione dell’apparato disposto con ordinanza dal Questore a seguito di numerosi tavoli tecnici tenutisi in Questura.

Già nei giorni precedenti l’evento, sono state poste in essere azioni preventive volte a monitorare e analizzare i flussi dei numerosissimi spettatori, circa 40.000, che hanno raggiunto la città con mezzi propri e con più di 60 autobus.

Complessivamente sono scesi in campo oltre 300 appartenenti alle Forze dell’Ordine tra Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza. Polizia Locale, oltre a Vigili del Fuoco e Protezione Civile, diretti da Dirigenti della Polizia di Stato della Questura di Messina, coadiuvati da Ufficiali dell’Arma dei Carabinieri e della Giardia di Finanza.

In tempo utile per l’inizio dello spettacolo l’intero impianto sportivo è stato bonificato con l’impiego dell’artificiere in collaborazione con l’unità cinofila antisabotaggio della Polizia di Stato.

Predisposti inoltre specifici servizi finalizzati a contrastare il fenomeno dell’ambulantato e dei posteggiatori abusivi.

Pattuglie della Polizia Stradale hanno monitorato e regolato gli snodi nevralgici per l’afflusso in città dei numerosissimi fans in arrivo e pattuglie della Polizia Locale hanno regimentato il flusso del traffico cittadino impedendo intasamenti alla viabilità.

Sequestrata sostanza stupefacente del tipo hashish, marijuana e cocaina; numerose le segnalazioni alla Prefettura per stupefacenti; ritirate patenti; sequestrate autovetture; elevati verbali per violazione al Codice della Strada.

La Guardia di Finanza ha, inoltre, denunciato 22 persone per possesso di materiale contraffatto e ricettazione e segnalato altresì alla Prefettura e alla Camera di Commercio soggetti per commercio abusivo e violazione al codice del consumo.

Una cabina di regia che ha saputo gestire con professionalità, valorizzando le competenze di quanti a vario titolo hanno dato un contributo prezioso al buon esito dell’evento, una manifestazione complessa soprattutto per il numeroso afflusso di pubblico proveniente dal sud Italia e non solo.

Continua a leggere altre notizie su
Messina