98zero

Biblioteca per ragazzi, al via l’ampliamento

Barcellona – Dopo il recente ampliamento della Biblioteca “Nannino Di Giovanni”, con l’inaugurazione di una nuova sezione intitolata ad Adelasia del Vasto e dedicata all’universo femminile, è imminente l’ampliamento della Biblioteca per ragazzi situata all’interno dei giardini dell’Oasi.

Negli ultimi due anni, infatti, è cresciuto notevolmente il numero dei bambini che ogni giorno frequentano questa realtà, che è diventata un punto di riferimento fondamentale sia per le famiglie dei ragazzi che per le Istituzioni scolastiche che periodicamente condividono percorsi didattici che coinvolgono i bambini di tutti gli Istituti comprensivi barcellonesi.

Già da tempo si era ipotizzata la possibilità di ampliare la struttura, al fine di consentire una maggiore fruibilità degli ambienti e delle nuove attrezzature, acquistate grazie ai recentissimi finanziamenti ottenuti dalla Regione Sicilia. Oggi, a seguito di un ulteriore sopralluogo effettuato dai tecnici comunali insieme all’Assessore alla Cultura, è stato dato il via libera. A breve, dunque, i bambini potranno fruire di un ambiente più ampio, integralmente rinnovato e dotato di nuovi strumenti e di nuovo materiale librario.

È un ulteriore tassello che si colloca nel percorso di promozione e valorizzazione dei luoghi di cultura della nostra Città. La Biblioteca per ragazzi ha registrato, negli ultimi tempi, un numero significativo di presenze. Si è concluso poche settimane fa l’ultimo dei progetti che ha visto coinvolti circa duemila bambini ed è già in itinere l’organizzazione per altre iniziative altrettanto ambiziose, che mirano a coinvolgere tutte le realtà scolastiche cittadine. Desideriamo alimentare l’interesse e l’attenzione mostrata rispetto ad una realtà che riflette lustro e che è espressione di positività e di crescita sociale. Vedere che tanti giovani si accostano con entusiasmo ed interesse alla Biblioteca ci fa ben sperare e ci esorta a continuare, come abbiamo fatto sino ad oggi, a lavorare per far sì che questa realtà possa crescere e migliorarsi.

Continua a leggere altre notizie su
Barcellona