98zero

Presentato il primo romanzo di Gianfranco Perriera “L’amore custodito”.

Capo d’Orlando – Gianfranco Perriera, ospite della biblioteca comunale di Capo d’Orlando per dialogare sul suo primo romanzo “L’amore custodito” edito dalla casa editrice Il Palindromo di Palermo.

L’iniziativa è stata promossa da presidente dell’associazione culturale Rosso di San Secondo, Pippo Galipò, anche moderatore, che ha dichiarato come “La qualità di vita in una comunità si misura anche attraverso le opportunità di confronto con chi è capace di trasmettere l’amore per l’arte”.

Gianfranco Perriera, regista, saggista e autore teatrale ha mostrato sensibilità ed attenzione verso tematiche difficili da raccontare, quali la solitudine e l’emarginazione, il disagio di chi perde i propri cari ed è costretto a fuggire dalla propria Terra. “E’ la trascendenza il senso vero che percorre tutto il romanzo. Che è  il nostro rapporto con l’altro da noi, col futuro, col diverso, con ciò che non conosciamo;ed è anche nell’essere propositivi verso il prossimo” – dice lo scrittore.

Relatori il dott. Giuseppe Sapone e l’avv. Salvatore Librizzi. Lo psicologo Sapone si è soffermato maggiormente sull’analisi dei personaggi: “Non vi è un unico protagonista e tutti, mostrando ciascuno un singolo aspetto dell’essere umano,  spiccano nel romanzo a vario titolo”. L’avvocato Librizzi, invece, per la prima volta si cimenta in ambito di critica letteraria e sembra divertito dal nuovo ruolo ricoperto, tanto diverso da quello di politico o di uomo di legge.