98zero

Boccata d’ossigeno per gli allevatori dei Nebrodi

Galati Mamertino – Arriva una boccata d’ossigeno per gli allevatori dei Nebrodi, che sono riusciti a mantenere i contributi che spettano loro per legge.

Gli allevatori sono stati aiutati, nel mantenimento dei contributi, dall’intervento dell’Assessore Regionale all’Agricoltura Edy Bandiera e dai deputati Germanà e Genovese, i quali hanno prontamente risolto la questione legata a una scadenza vicinissima.

Il Vice-Sindaco di Galati Vincenzo Amadore, che nei giorni scorsi aveva attenzionato la situazione degli allevatori nebroidei, ha affermato a riguardo: “Tutelare i diritti dei nostri concittadini e, perché no, di quelli di tutto il comprensorio, rientra nei compiti di ogni amministratore, anche se potrebbero sembrare argomenti non strettamente legati all’attività amministrativa del Comune. Ecco perché, nei giorni scorsi, ho posto all’attenzione dell’opinione pubblica un tema tanto delicato quanto importante per l’economia dei nostri paesi, quello relativo alla trasmissione delle particelle PTL (Pascoli Tradizionali Locali) ad AGEA (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura) da parte della Regione. Ho fatto ciò investendo della questione l’Assessore Regionale all’Agricoltura Edy Bandiera e i deputati Germanà e Genovese che, come ormai noto, hanno prontamente risolto la questione legata ad una scadenza vicinissima. Mi sento dunque di ringraziarli pubblicamente per la sensibilità e l’attenzione dimostrata. Se la Regione Sicilia non si fosse attivata, migliaia di allevatori siciliani (di cui la maggior parte della provincia di Messina) avrebbero perso i contributi che spettano loro per legge. Sono veramente contento e soddisfatto per aver dato un contributo positivo ad una categoria che già opera in condizioni difficili. I nostri allevatori sono i veri “testimoni” delle più antiche tradizioni siciliane e meritano tutta la nostra attenzione”.

Continua a leggere altre notizie su
Galati Mamertino