Un successo di pubblico e consensi l’omaggio ad Andrea Camilleri

Brolo – L’incontro svoltosi alla sala multimediale “Rita Atria” di Brolo, dedicato alla figura di Andrea Camilleri, è stato un successo di pubblico e di consensi,  raggiungendo in pieno l’obiettivo che gli organizzatori si erano prefissati. Ritrovarsi nell’affascinante mondo dell’Autore, parlarle di quel che rappresenta oggi lui, come personaggio a tutto tondo e soprattutto della sua scrittura.

Il salotto letterario si è aperto  nel ricordo di Vittorio Ballato, poeta, amante della lettura e della lingua siciliana, recentemente scomparso, e che certamente sarebbe stato tra i presenti. Meritato e dovuto il lungo applauso che tutti i presenti gli hanno tributato.

Dopo una breve introduzione e i saluti iniziali della coppia Bevacqua/Scaffidi che hanno condotto l’evento, sono giunti i saluti della Dirigente del Merendino, Bianca Fachile, e a seguire quelli della docente Carmelina Giuffrè che sostituiva Maria Ricciardello, la Dirigente Scolastica I.C. Brolo, e di Maurizio Caruso, assessore al turismo di Brolo, grande promotore dell’evento, che ha esternato i saluti anche per conto del sindaco, Irene Ricciardello, assente in quanto influenzata, ma che tramite i social ha fatto sentire la sua partecipazione.

Subito dopo si è entrati subito in argomento con la professoressa Marinella Speziale che si è soffermata sulla cucina e la lingua nei lavori di Camilleri. Nel corso dell’intervento si sono succedute delle letture a cura di Giovanna La Motta e Beatrice Rasizzi Spurio. A conclusione dell’intervento della Speziale i presenti hanno seguito la video intervista  con Simonetta Agnello Hornby, (avvocato, scrittrice, grande amica di Andrea Camilleri) che ha “raccontato” dello scrittore, con un taglio personalissimo. Per il gruppo letterario “Ali di Carta” Maria Azzurra Ridolfo si è soffermata su Camilleri uomo e scrittore siciliano pop. (in mezzo all’intervento è stato proiettato un video, quello della psicologa di origine siciliana Paola Ceraolo, che vive in Uruguay a Montevideo, e che ha dato l’esatta percezione di come Camilleri è visto all’estero). Sempre per “Ali di Carta” – al suo primo debutto pubblico – Linda Marino ha “regalato” la lettura di un’intervista inedita. Quella di Francesca Ioppolo ad Andrea Camilleri. Poi Teodoro Cafarelli della Libreria Capitolo 18, ha tratteggiato altri aspetti legati al “Camilleri pensiero” che toccano la letteratura, la cultura, il turismo, l’editoria, presentando anche il nuovo lavoro del Maestro, uscito il 31 maggio: il Metodo Catalanotti, seguito dalla lettura di un brano a cura di Rossana Farinella Alla fine della “maratona Camilleri”, da segnalare il tributo teatrale allo scrittore messo in scena dai giovani studenti dell’ Istituto comprensivo di Brolo. Un breve spezzone tratto da “Montalbano e il caso Tramaglino/Mondella” che ha suscitato gli applausi di tutti per Lorenzo Amato e Gabriele Muscarà – II A, Vincenzo Marino – II B, Gabriele Maggio – II C, Emilio Ricciardo e Lorenzo Giannitto – I A. Applausi anche per la professoressa Anna Messina dell’I.C. di Brolo che ha curato, in un tempo brevissimo, i ragazzi. Alla fine è stata presentata l’iniziativa “Brolo book-sharing per Camilleri” che si avvierà a metà del mese di luglio. Quindi, dopo una breve introduzione ai Sapori Siciliani nei romanzi di Camilleri si è dato spazio al buffet realizzato dall’Alberghiero di Brolo.

Print Friendly, PDF & Email



Articoli Correlati

Close