98zero

Un convegno per spiegare i diritti, l’inclusione e l’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati

Torrenova – Lo scorso 31 Maggio si è tenuto, presso i locali dell’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo di Torrenova, il Convegno Legalità dal titolo  “ We need Hand – Minori Stranieri non Accompagnati: Diritti, inclusione ed accoglienza”.

L’evento,  coordinato dalla Referente Professoressa Titty Fasolo e realizzato in collaborazione con l’Associazione Xenia, rappresenta la conclusione del  Progetto di istituto rivolto agli alunni delle classi terze della scuola Secondaria di I grado “ Viaggi per terre assai lontane” .

Il Convegno, in una sala gremita e attenta, ha visto la partecipazione dei Sindaci di Torrenova, San Marco d’Alunzio e Capri Leone, dei rappresentati delle Istituzioni locali civili e militari e di importanti figure esperte del fenomeno migratorio come: il Presidente della Coop Servizi Sociali Cono Galipò, il Dott. Antonino Lo Presti Giudice Onorario presso il Tribunale dei minori di Messina, il Dott. Marco Calisto, Senior Protection Assistant dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati politici e l’Avvocato Federico Miragliotta Presidente del Consorzio Xenia.

E’ stata un’importante occasione di  crescita e approfondimento, un momento di vero incontro e proficuo  scambio di idee e punti di vista nel corso del quale è stato possibile conoscere le ragioni che spingono gli esseri umani alla mobilità, emozioni profonde hanno suscitato i lavori prodotti dai ragazzi componimenti sul tema, frutto dei precedenti incontri formativi in presenza svoltisi negli scorsi mesi e  video e prodotti multimediali realizzati e montati  sulle storie di chi fugge da guerre e persecuzioni.

La Dott.ssa Bianca Fachile, Dirigente dell’Istituto Comprensivo di Torrenova che ha seguito da vicino le attività del Progetto moderando gli interventi dei relatori, ha accolto con entusiasmo la proposta lanciata dal Dott. Miragliotta, circa l’importanza e l’opportunità, con il coinvolgimento delle istituzioni locali, di far confluire gli elaborati dei ragazzi  sul tema immigrazione, all’interno di una pubblicazione, quale esempio di buone prassi, di una nuova generazione in crescita in grado di cogliere le sfide del futuro, sposando concretamente i valori di responsabilità, accoglienza, solidarietà, empatia.