98zero

Presentate le linee guida del Bio-Distretto dei Nebrodi

Mirto – Sono state presentate Sabato 5 Maggio 2018, presso la foresteria di Villa Piccolo a Capo d’Orlando, le linee guida per il Piano territoriale strategico del Bio-Distretto dei Nebrodi.

Il Bio-Distretto dei Nebrodi comprende 42 paesi del comprensorio nebroideo e viene promosso dal consorzio Gal Nebrodi Plus, dal Comune di Mirto (Comune capofila del Distretto) e dall’Associazione Nazionale “Città del Bio”.

Il documento del Bio-Distretto è stato redatto dall’urbanista Marcel Pidalà, il quale ha coordinato il comitato tecnico del Distretto, e trae spunto da esperienze combinate in Toscana e Piemonte sui temi della programmazione e pianificazione locale.

Sono intervenuti alla presentazione del Piano del Bio-Distretto dei Nebrodi, oltre a Marcel Pidalà, il Presidente del Gal Nebrodi Plus Francesco Calanna, il Sindaco di Mirto Maurizio Zingales, e gli Assessori regionali Bernadette Grasso e Roberto Lagalla.

Il Presidente del Gal Francesco Calanna ha affermato riguardo al Bio-Distretto: “Le linee guida per il Piano territoriale strategico del Bio-Distretto dei Nebrodi rappresentano un documento valido ad orientare e approfondire strategie e azioni, per la valorizzazione delle nostre produzioni e dei nostri produttori di eccellenza territoriali. Siamo convinti che il Bio-Distretto dei Nebrodi e la pianificazione strategica derivante da esso possano essere notevolmente d’ausilio, per una crescita più equilibrata del nostro territorio”.

Le linee guida del Bio-Distretto dei Nebrodi erano state già illustrate lo scorso 23 Marzo a Firenze, in occasione dell’Assemblea annuale dell’Associazione Nazionale “Città del Bio”. Avevano partecipato all’incontro di Firenze il Vice-Sindaco mirtese e Consigliere Nazionale dell’Associazione “Città del Bio” Luigi Ialuna e l’urbanista Marcel Pidalà.

Un altro passo importante, per la creazione del Bio-Distretto dei Nebrodi, è stata la formazione di un tavolo tecnico, costituito da diversi componenti, scelti tra esperti e docenti universitari di primaria importanza: Pietro Mazzola, docente di Botanica, Tiziano Caruso, docente di Scienze Agrarie e Forestali, e Presidente del Distretto tecnologico Sicilia AgroBio e Pesca, Maria Antonietta Germanà, docente in Arboricoltura generale e coltivazioni arboree, Anna Rizzo Catania, docente di Design industriale dell’Università degli Studi di Palermo, Vincenzo Antonucci del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) di Messina, Emma Schembari, esperta di politiche ambientali e di gestione di rifiuti, in qualità di coordinatrice regionale del COMIECO (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli imballaggi), Pippo Ricciardo, esperto agronomo e Responsabile dell’Ufficio Intercomunale di S. Agata di Militello, Giancarlo Paparoni, imprenditore di agricoltura biologica, Giuseppe Contiguglia e Marcel Pidalà, entrambi esperti di bioedilizia e componenti del Consiglio Regionale dell’Istituto Nazionale di Urbanistica, Giuseppe Mazzullo, Direttore del Gal Nebrodi Plus, e il Vice-Sindaco di Mirto Luigi Ialuna, esperto di comunicazione.