Costa d’Orlando, Balic: «Grande stagione ma resta l’amarezza per un sogno solo sfiorato»

Capo d’Orlando – La prima stagione in Serie B dell’Irritec Costa d’Orlando è praticamente in archivio. La squadra del presidente Giuffrè ha raggiunto l’obiettivo salvezza con grande anticipo, riuscendo a togliersi belle soddisfazioni durante tutto l’arco dell’anno.

Nonostante i bei risultati, in seno al roster paladino resta un pizzico di rammarico per aver solo sfiorato la partecipazione alla post-season, come spiega il playmaker biancorosso Amar Balic: «All’inizio abbiamo avuto bisogno di un po’ di tempo per conoscerci e trovare gli equilibri giusti – afferma il play italo-bosniaco -. Nel girone di andata, tra il problema del palazzetto e la giovane età, abbiamo faticato un po’ ma fortunatamente siamo comunque riusciti a vincere delle partite. Nella seconda parte di campionato, nonostante qualche infortunio di troppo, abbiamo trovato compattezza, ci siamo uniti ancora di più e abbiamo fatto veramente bene. Peccato non aver raggiunto i play-off, che per noi erano un sogno. La nostra stagione resta comunque positiva. Ammetto, in ogni caso, che l’amarezza resta. Quando a cinque giornate dalla fine sei già salvo, cerchi di fare un passo in più. Quel passo in più era giocare almeno un turno di play-off. Purtroppo non ce l’abbiamo fatta ma restiamo “abbastanza” soddisfatti. Dal punto di vista personale sono felice delle mie prestazioni. Aver chiuso come miglior assist-man del girone D è un grande risultato. Un grazie ai miei compagni, che erano sempre nel posto giusto al momento giusto. Per me è stata la miglior stagione della carriera e per questo devo ringraziare lo staff tecnico, in particolare coach Condello, che ha avuto grande fiducia in me».

Print Friendly, PDF & Email



Articoli Correlati

Close