98zero

Pontillo si candida a sindaco con l’obiettivo di “Rompere una schema ormai logoro”

Montagnareale – Pronta ad entrare nel vivo la campagna elettorale nel piccolo centro collinare, dove Rosario Sidoti, fratello del sindaco uscente, ha finalmente il suo primo sfidante: il ragioniere Nunzio Pontillo.

A pochi giorni dall’ufficializzazione della candidatura a sindaco di Rosario Sidoti (ex consigliere provinciale e fratello dell’uscente Anna Sidoti), anche il gruppo politico di opposizione “Rinnovamento e Futuro” rompe gli indugi e lancia la candidatura allo scranno più alto del Comune: si tratta del rag. Nunzio Pontillo, che per 40 anni è stato dipendente del comune di Montagnareale e per 20 a capo dell’area Economico-Finanziaria, ruolo che oggi svolge presso i comuni di Patti e Librizzi.

“La scelta del rag. Pontillo – si legge in una nota diffusa dal gruppo “Rinnovamento e Futuro” – avviene dopo diversi incontri all’interno del movimento politico, dove è scaturita ampia convergenza sulla sua persona e da ultimo, ma non da meno, la comprovata rettitudine morale e le spiccate capacità amministrative. Il gruppo è certo che la candidatura proposta  per la guida dell’Ente sia la migliore, garanzia di una corretta e trasparente azione amministrativa tesa a coinvolgere l’intera comunità nell’interesse supremo di tutti cittadini, nessuno escluso”.

Eliminazione degli sprechi e contenimento della pressione fiscale sembrano essere i capisaldi del programma lanciato da Pontillo e dal suo gruppo: “L’attuale situazione, segnata da una profonda crisi economica, ha ridotto – si legge – le entrate degli Enti locali. E solo con un’inversione di rotta mirata all’eliminazione degli sprechi potranno essere garantiti e ampliati i servizi forniti dal Comune attraverso una condivisa, e non estemporanea, azione amministrativa”.

Netta la presa di posizione contro una “fumosa politica degli sprechi” che avrebbe caratterizzato le scelte dell’ultimo quinquennio amministrativo: “Riteniamo – è il messaggio di “Rinnovamento e Futuro” – che la figura professionale e umana del rag. Pontillo sia la migliore e valida candidatura atta a guidare la macchina amministrativa per riportarla nella giusta direzione”.

“Onorato” per la responsabilità attribuitagli si è detto il candidato sindaco, che ha espresso il suo “impegno incondizionato nel dipanare le problematiche che affliggono il paese”. “Ritengo indispensabile – sono le sue parole – contenere la pressione fiscale, assunta ormai a livelli insostenibili, qualificare la spesa attraverso la lotta ai costi improduttivi ed agli sprechi. Per fare ciò, una volta eletto, intendo operare scelte di buon senso in comune accordo con l’intero Consiglio Comunale e con assoluta trasparenza verso la cittadinanza. Montagnareale è un paese pronto a compiere una scelta di prospettiva che deve partire dalla rottura di uno schema ormai logoro che negli ultimi 30 anni ha visto quasi ininterrottamente una sola famiglia al comando. Solo attraverso una reciproca assunzione di responsabilità, tanto della nuova amministrazione quanto e soprattutto da parte dei cittadini, può determinarsi la condizione necessaria per dare un futuro migliore al nostro paese”.

Continua a leggere altre notizie su
Montagnareale