Azienda olivicola bio mirtese premiata al “Vinitaly” di Verona

Mirto – L’Azienda olivicola bio mirtese della giovanissima Rachele Ingrillì è stata premiata al “Vinitaly” di Verona, in una cerimonia svoltasi nella giornata di ieri alla presenza dell’Assessore Regionale all’Agricoltura Edy Bandiera.

Il “Vinitaly” rappresenta la più importante manifestazione del settore in Italia e l’Azienda mirtese ha ottenuto il riconoscimento quale migliore start up 2018 regionale, per aver puntato, insieme al Comune, sulla cultivar “Vaddarica”.

L’Azienda olivicola di Rachele Ingrillì ha puntato sulla tutela e sulla valorizzazione di una cultivar in via di estinzione, ma inserita fra le IGP Sicilia. Per la prima volta, infatti, è stato imbottigliato un olio monovarietale bio di “Vaddarica” (conosciuta nel passato come “Scarsitta” di Mirto), un’oliva che il Comune ha voluto inserire tra i prodotti di Denominazione Comunale (De.Co), al fine di valorizzarlo come prodotto agro-alimentare legato alla storia, alle tradizioni e alla cultura del territorio comunale.

Print Friendly, PDF & Email



Articoli Correlati

Close