Volevo_essere_brava_joppolo

Al teatro Joppolo una rappresentazione tagliente della donna postmoderna

di - 20 marzo 2016

Patti – Il mestiere più difficile al mondo? Essere brava! Più dell’astronauta, del medico, dell’ingegnere. Essere brava non te lo insegnano a scuola, non lo apprendi sui libri, non ha a che fare col talento. Bisogna sudare, e non solo in palestra. Disciplina, vocazione al sacrifico, etica della rinuncia e strategia della finzione. Proprio così,

volevo-essere-brava_foto

È in arrivo allo Joppolo l’esercito delle donne alla ricerca dell’essere “adeguate”!

di - 15 marzo 2016

Patti – Dopo una breve parentesi musicale, nell’ambito della rassegna “Scenanuda” il teatro torna protagonista al Beniamino Joppolo di via Trieste. In scena giovedì 17 marzo alle 21,30 “Volevo essere brava”, spettacolo tratto da “Il corpo giusto di Eve Ensler”, con la regia di Paride Acacia. Cinismo e provocazione sono gli ingredienti di una riflessione

scenanuda_armonie_barocche

Scenanuda presenta ‘Armonie Barocche’, viaggio musicale tra sacro e profano

di - 27 gennaio 2016

Patti – Al Beniamino Joppolo di Patti torna la musica. Nell’ambito della rassegna Scenanuda, organizzata dall’associazione Filokalòn sotto la direzione artistica di Michelangelo Maria Zanghì, si svolgerà domani sera (giovedì 28 gennaio), con inizio alle ore 21.30, l’atteso concerto dal titolo “Armonie Barocche”. Si tratta di un affascinante viaggio musicale attraverso gli stili di diversi

Attilio_manca_Vina_fausa_teatro

L’oscura vicenda di Attilio Manca approda a teatro

di - 11 gennaio 2016

Patti – L’oscura vicenda legata alla morte dell’urologo barcellonese Attilio Manca diventa uno spettacolo teatrale in cui arte e impegno civile procedono di pari passo, col malcelato intento di utilizzare una delle più antiche forme espressive per raccontare un fatto di cronaca sulla cui verità persistono ancora parecchi dubbi. Nasce così “Vina Fausa. In morte

Fortunato_e_Sindoni_per_Scenanuda

Scenanuda chiude il 2015 sulle melodie natalizie dei cantastorie

di - 23 dicembre 2015

Patti – Un viaggio nel passato immersi nelle atmosfere di una Sicilia arcaica, al ritmo dolce delle nenie antiche, dei canti e delle filastrocche di pastori e massaie. Rivivere la magia del natale siciliano attraverso le melodie più radicate nella tradizione, tramandate di generazione in generazione, è il regalo che Fortunato Sindoni e Mauro Geraci

Close