TorrentePatri-3

La lupara bianca e i cimiteri di mafia dei barcellonesi

di - 6 agosto 2016

Barcellona – Nel Torrente Patrì si era già scavato nel luglio 2014. Allora la campagna di scavi non diede alcun frutto. Nessun risultato. Il territorio infatti era stato fortemente modificato dal tempo. A scavare nel comprensorio barcellonese si cominciò per la prima volta a seguito delle rivelazioni del collaboratore di giustizia Carmelo Bisognano, ex boss dei

scavi patrì

Torrente Patrì, si continua a scavare. Si cercherebbe il corpo di Giuseppe Italiano, scomparso nel 1993

di - 12 luglio 2016

BARCELLONA – Prosegue intensamente l’attività di Vigili del fuoco, Carabinieri del Ros e magistrati della DDA in contrada Cappellano, nel territorio di Rodì Milici. Si continua a scavare accanto sugli argini del Torrente Patrì in cerca dei resti di una vittima di lupara bianca. A fornire indicazioni è stato un collaboratore di giustizia, sul cui

area-controllata-dai-cc-di-barcellona-p-g

Nuovi scavi dopo le rivelazioni di Nunziato Siracusa

di - 9 maggio 2015

BARCELLONA P.G. – C’è assoluto riserbo da parte degli investigatori sul nuovo ciclo di scavi intrapreso ieri alla ricerca di corpi di vittime di lupara bianca che sarebbero state giustiziate dalla famiglia mafiosa barcellonese. A coordinare gli scavi sono i magistrati della DDA di Messina, Vito Di Giorgio e Angelo Cavallo. La parte operativa è

convento 2

Torrenova: rischio crollo per il Conventazzo di San Pietro di Deca

di - 1 agosto 2013

Nei giorni scorsi il Comune di Torrenova , a proprie spese, ha eseguito, su precise indicazioni del Sovraintendente ai  Beni Culturali di Messina, dottor Salvatore Scuto, un’accurata pulizia della cupola e un totale diserbamento con asporto di tutto il materiale accumulatosi nel tempo intorno al “Conventazzo” di San Pietro in Deca. Ciò ha evidenziato la

Close