Drone e termo camera sorvolano Halaesa

di - 10 marzo 2017

Tusa – L’acropoli e le pendici orientali sono state ispezionate per rilevare possibili anomalie termiche che potrebbero indicare la presenza di strutture sepolte nel terreno della potente Halaesa. La collaborazione tra il comune di Tusa, il Museo di Mistretta e le Università Francesi di Amiens e Potiers continua ed “entra in profondità”. Grazie anche all’architetto Anastasio,

La lupara bianca e i cimiteri di mafia dei barcellonesi

di - 6 agosto 2016

Barcellona – Nel Torrente Patrì si era già scavato nel luglio 2014. Allora la campagna di scavi non diede alcun frutto. Nessun risultato. Il territorio infatti era stato fortemente modificato dal tempo. A scavare nel comprensorio barcellonese si cominciò per la prima volta a seguito delle rivelazioni del collaboratore di giustizia Carmelo Bisognano, ex boss dei

Torrente Patrì, si continua a scavare. Si cercherebbe il corpo di Giuseppe Italiano, scomparso nel 1993

di - 12 luglio 2016

BARCELLONA – Prosegue intensamente l’attività di Vigili del fuoco, Carabinieri del Ros e magistrati della DDA in contrada Cappellano, nel territorio di Rodì Milici. Si continua a scavare accanto sugli argini del Torrente Patrì in cerca dei resti di una vittima di lupara bianca. A fornire indicazioni è stato un collaboratore di giustizia, sul cui

Nuovi scavi dopo le rivelazioni di Nunziato Siracusa

di - 9 maggio 2015

BARCELLONA P.G. – C’è assoluto riserbo da parte degli investigatori sul nuovo ciclo di scavi intrapreso ieri alla ricerca di corpi di vittime di lupara bianca che sarebbero state giustiziate dalla famiglia mafiosa barcellonese. A coordinare gli scavi sono i magistrati della DDA di Messina, Vito Di Giorgio e Angelo Cavallo. La parte operativa è

Torrenova: rischio crollo per il Conventazzo di San Pietro di Deca

di - 1 agosto 2013

Nei giorni scorsi il Comune di Torrenova , a proprie spese, ha eseguito, su precise indicazioni del Sovraintendente ai  Beni Culturali di Messina, dottor Salvatore Scuto, un’accurata pulizia della cupola e un totale diserbamento con asporto di tutto il materiale accumulatosi nel tempo intorno al “Conventazzo” di San Pietro in Deca. Ciò ha evidenziato la

Close