NAS al Pronto Soccorso del “Cutroni Zodda”, tutto nella norma

di - 18 gennaio 2017

Barcellona – C’è soddisfazione al Pronto Soccorso del “Cutroni Zodda” a seguito dell’ispezione condotta dai Carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni di Catania. Al Cutroni Zodda i Militari dell’Arma del Comando per la Tutela della Salute, coadiuvati dai colleghi della locale Compagnia, hanno visionato la data di scadenza dei farmaci, le condizioni igieniche in cui opera il

Controlli NAS, sequestrati allevamenti abusivi e oltre 2mila Kg di carni macellate sui Nebrodi

di - 28 ottobre 2016

Patti – I controlli sono stati rivolti non solo ai mattatoi censiti e muniti del cosiddetto “riconoscimento comunitario”, ma anche sull’individuazione di impianti abusivi collocati nella fascia pedemontana dei Nebrodi che si affaccia sul Tirreno, ove era forte il sospetto su alcune attività di macellazione clandestina di bestiame allevato nella zona. In effetti, grazie alla

Controlli a struttura per disabili e anziani, due denunciati

di - 20 settembre 2015

FONDACHELLI FANTINA –  Carabinieri della Stazione di Fondachelli Fantina, con il supporto del Nucleo Carabinieri Antisofisticazione e Sanità di Catania, hanno effettuato un’attività di controllo presso la locale struttura ubicata nella contrada Piano Manna ed adibita a “Comunità alloggio per disabili psichici” e a “Casa di riposo per anziani”, entrambe gestite dall’”Istituzione Comunale per i

Tre ristoratori nei guai

di - 27 giugno 2015

BARCELLONA – Tre titolari di altrettanti esercizi commerciali nei guai a seguito di un’attività ispettiva condotta nei giorni scorsi dalla Compagnia dei Carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto unitamente al personale dei NAS di Catania. Nel corso dell’attività sono stati controllati diversi esercizi di ristorazione del centro e della frazione costiera di Calderà. I militari hanno

I nomi dei medici indagati per l’omicidio colposo di Nicole

di - 17 febbraio 2015

Catania – Le nove persone indagate per la morte della piccola Nicole, la neonata morta in ambulanza perchè nelle Utin degli ospedali catanesi non c’era posto dovranno rispondere di omicidio colposo. Gli indagati sono: Maria Ausilia Palermo (ostetrica-ginecologa),Giovanni Alessandro Gibiino (anestesista) e Antonio Di Pasquale (pediatra),  tutti e tre medici della clinica Gibiino, il responsabile del 118

Close