tribunale-patti

Imprenditore condannato per usura e calunnia a due anni e due mesi

di - 14 ottobre 2016

Sant’Agata Militello – L’imprenditore Teodoro Bruno è stato condannato con il rito abbreviato per usura e calunnia. Il GIP del Tribunale di Patti Ugo Molina ha condannato, con il rito abbreviato, a due anni e due mesi di reclusione l’imprenditore di Capo d’Orlando Teodoro Bruno accusato di usura e calunnia. La vicenda riguarda la controversia

sequestro gdf

Ingente sequestro di articoli contraffatti. La Guardia di Finanza denuncia imprenditore barcellonese

di - 6 maggio 2016

BARCELLONA – Cinquemilacinquecento articoli contraffatti sono stati sequestrati dai militari della Guardia di Finanza del Gruppo di Messina e della Tenenza di Barcellona Pozzo di Gotto. L’operazione ha preso le mosse da un controllo operato nei pressi di Villafranca Tirrena su un furgone riconducibile a un imprenditore del comprensorio barcellonese. Il mezzo trasportava scatoloni contenenti

adescamento

La trappola hot su Skype da 1000 euro. Imprenditore denuncia

di - 28 aprile 2015

Capo d’Orlando – Non ha voluto cedere al ricatto un imprenditore orlandino di 54 anni che con un po’ di comprensibile imbarazzo si è presentato al commissariato di Polizia di Capo d’orlando. L’uomo era caduto nella trappola messa in atto da una seducente ragazza, che aveva adescato l’uomo attraverso una richiesta di amicizia su Facebook.

Caronia Dia

Dia, sequestro beni ad imprenditore vicino a mafia

di - 24 marzo 2015

Caronia – Maxi-sequestro di beni per circa un milione e mezzo di euro ad un imprenditore indicato come vicino alla famiglia mafiosa di Mistretta, condannato per mafia. Questo è il risultato dell’indagine degli investigatori della DIA di Messina che, questa mattina all’alba, insieme al coordinamento del Centro Operativo di Catania, ha messo i sigilli su attività imprenditoriali note

arresto mollica

Arrestato a Roma l’imprenditore Pietro Mollica

di - 10 marzo 2015

Roma – I finanzieri del Comando provinciale di Roma hanno arrestato oggi nella Capitale l’imprenditore di origini gioiosane Pietro Tindaro Mollica con l’accusa di bancarotta fraudolenta. L’arrestato era attivo nel settore delle opere pubbliche a livello nazionale tanto da avere vinto nel tempo appalti per centinaia di milioni di euro. Oltre all’arresto in carcere di Mollica

guardia-di-finanza

Sequestro preventivo di beni a imprenditore edile

di - 25 febbraio 2015

BARCELLONA- Sequestro di beni per 258 mila euro a carico di una società edile. Ad eseguire il provvedimento preventivo la Guardia di Finanza della Tenenza di Barcellona Pozzo di Gotto, coordinata dal gip Danilo Maffa. La somma è pari a quella che l’amministratore delegato della società in questione non avrebbe versato al fisco, detraendo crediti

Close