tribunale messina

Compravendita minore, dieci indagati. No alla riduzione in schiavitù

di - 5 ottobre 2015

Castell’Umberto – E’ stato escluso nell’avviso di chiusura delle indagini il reato di riduzione in schiavitù. La Procura si allinea alla decisione del Tribunale del Riesame e alleggerisce non poco la posizione delle dieci persone raggiunte dal provvedimento ed arrestate nell’ambito dell’operazione  “Copil” che consentì di impedire  la compravendita di un minore romeno ad una

Close