GdF sequestra immobili a Calogero Di Caro

di - 20 agosto 2016

Agrigento – I militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Agrigento hanno eseguito, nei confronti del noto mafioso agrigentino DI CARO Calogero, classe 1946, un decreto di sequestro cautelare preventivo nell’ambito di un procedimento in materia di misure di prevenzione. Il provvedimento è stato emesso nello scorso mese di luglio nei confronti del DI CARO Calogero dal

Deraglia treno “minuetto” Palermo – Agrigento

di - 19 febbraio 2016

Palermo – Il treno 3934 delle ore 14.43 da Palermo ad Agrigento giunto tra Roccapalumba-Alia e Lercara Bassa al km 72 + 800 svia dai binari fermandosi, fortunatamente senza procurare danni ai passeggeri ma un grande spavento. A comunicarlo il “Comitato Pendolari”. Momenti di panico al momento del deragliamento ma la situazione è sempre rimasta sotto controllo

Arrestati direttore e funzionario Agenzia Entrate

di - 10 dicembre 2015

Agrigento – La guardia di finanza di Agrigento ha eseguito un’ordinanza cautelare per 15 indagati in un’inchiesta sull’iter di alcune pratiche all’Agenzia delle entrate. Tra gli indagati, per corruzione e falso, anche un funzionario, Vincenzo Tascarella, arrestato, e l’ex dirigente della direzione regionale delle Entrate di Palermo e da inizio 2014 direttore provinciale a Agrigento,

Agrigento, truffa per la gestione dei rifugiati

di - 14 ottobre 2015

Agrigento – Bufera sulla Omnia Academy, l’associazione di promozione sociale con sede a Favara che gestisce in provincia di Agrigento e Caltanissetta il più alto numero di cittadini extracomunitari richiedenti asilo e una delle maggiori realtà dell’intera regione Sicilia con un un volume d’affari che in un solo anno, dal 2013 al 2014, è passato

Scandalo calcioscommesse su Lega Pro e D, Akragas a rischio? Inchiesta su Due Torri-Neapolis

di - 19 maggio 2015

Piraino – La bufera del calcioscommesse si abbatte sui campionati di calcio di Lega Pro e Serie D. Su richiesta della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro, la squadra mobile e lo Sco hanno eseguito arresti in Calabria, Campania, Puglia, Emilia Romagna, Abruzzo, Marche, Toscana, Liguria, Veneto e Lombardia. Al centro dell’inchiesta, iniziata con un’intercettazione di un

Colpo al patrimonio di cinque boss

di - 23 aprile 2015

AGRIGENTO – Conti correnti, immobili, terreni e anche un allevamento sono stati sequestrati e confiscati dalla Dia di Agrigento a cinque boss mafiosi. Nel mirino un patrimonio del valore complessivo di oltre un milione e cinquecentomila euro, riconducibili a noti esponenti mafiosi della provincia, tutti attualmente detenuti. I provvedimenti sono stati emessi dalla sezione misure di prevenzione

Close