I dettagli dell’operazione “Nebrodi”. Cosa nostra etnea e mafia rurale tra Cesarò Bronte e Mandanici

di - 18 febbraio 2017

Santo Stefano di Camstra – Conferenza stampa questa mattina sui nove arresti effettuati dai Carabinieri appartenenti a cosa nostra etnea operant nei comuni di Cesarò, Bronte e Maniace. La Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Catania ha emesso, il giorno 13.02.2017, un Decreto di fermo di indiziato di delitto a carico di 9

Ancora un trofeo. Che brave Le Ceciliane!

di - 15 febbraio 2017

S.Stefano – Le atlete stefanesi, dell’ASDC “Le Ceciliane”, a Niscemi, si sono classificate terze nella prima gara di campionato regionale di twirling, serie C, categoria “gruppo coreografico”. Un terzo posto voluto e meritato. Nella palestra del liceo scientifico “Leonardo Da Vinci” di Niscemi Le 15 Ceciliane, guidate da Grace Volo, hanno partecipato al campionato regionale serie

Inferto duro colpo alla mafia rurale dei Nebrodi. Arrestati i presunti reggenti di Cesarò e Bronte

di - 14 febbraio 2017

Santo Stefano di Camastra – Una brillante operazione, condotta dai Carabinieri del Nucleo operativo e della Compagnia di Santo Stefano di Camastra, coordinati dal Maggiore Giuseppe D’Avena, dei ROS di Catania, dietro il coordinamento della DDA della città catanese, ha permesso di trarre in arresto i presunti reggenti mafiosi nei territori di Cesarò e Bronte,

Tutti in festa, nonna Peppa arriva a 100

di - 14 febbraio 2017

S.Stefano – Lucida ed elegante ha accolto famiglia ed amici nella sua casa, tra le coccole dei figli e l’entusiasmo dei nipoti. Giuseppa Dragotto, è nata il 13 febbraio del 2017, e per tutti è “a za Pippina”, “zia Peppa”, “nonna Peppa”. E’ vedova di Santo Rampulla e ha 6 figli: Pippo, Salvatore, Nino scomparso nel

Il Re si ripresenta? E chi gli contenderà il reame?

di - 13 febbraio 2017

Santo Stefano di Camastra – Il sindaco Francesco Re avrebbe annunciato di ricandidarsi ma chi farà parte della sua corte? E soprattutto che lo sfiderà per avere il suo regno? Tutto tace nella città delle ceramiche. Nessun movimento elettorale sembra esserci. Sembra appunto. Il sindaco Francesco Re, eletto a furor di popolo 5 anni fa, sarebbe

“Fondazione Madè” a S. Stefano, l’annuncio a palazzo Steri

di - 7 febbraio 2017

S. Stefano di Camastra – Davanti a migliaia di persone, Madè chiude la sua mostra sulla divina commedia e apre il tempo della fondazione a Palazzo Armao. Dal 2010 il maestro Madè è cittadino onorario della città delle ceramiche con cui il legame è ormai indissolubile, tanto da averla scelta come “casa”. Lo ha detto

Campetto di via Torrazza, ora è “tolleranza zero”.

di - 7 febbraio 2017

S.Stefano – Lo scorso pomeriggio, un gruppo di ragazzini ha forzato la rete di recinzione, entrando nel campetto senza autorizzazione e danneggiando la struttura. Il sindaco Francesco Re lo ha detto con fermezza “telecamere subito e punizioni esemplari per i disobbedienti”. Ed effettivamente, anche l’entusiasmo di baby calciatori va irreggimentato nei binari del rispetto di qualcosa

“In cantiere” il primo orto botanico stefanese

di - 6 febbraio 2017

S.Stefano – Un pool di professionisti è al lavoro per trasformare l’area sottostante palazzo Trabia ed il belvedere di porta Palermo in un “orto vista mare”, con la posa di circa quaranta piante. Luciano Aliberti, Vincenzo Ferrigno e Salvatore Scaffidi sono già al lavoro per concretizzare un progetto ambizioso, avviato con entusiasmo, competenza e convinzione. Verranno

Close