costa_pp

COSTITUITO IL GRUPPO D’AZIONE COSTIERA


Presso la Sala consiliare del Comune di S.Agata M.llo, questa mattina, intorno alle 10.30, è stato  firmato il piano di sviluppo locale e contestualmente l’adesione al Gac (Gruppo d’Azione Costiera) che prevede, grazie alla partecipazione ad un bando europeo, aiuti e sostegno al settore della pesca ed indirettamente a tutto quanto ruota attorno alle attività costiere. Ad apporre il loro placet, tramite firma, i sindaci dei comuni di Brolo, Capo d’Orlando, Naso, Torrenova (nello specifico il commissario straordinario F.Ribaudo), S.Agata Militello, Acquedolci, Caronia, Santo Stefano di C., Reitano, Tusa e Motta d’Affermo. Una vera e propria coalizione, con afferma il sindaco Mancuso “costituita da 11 sindaci della costa da Brolo a Tusa che hanno l’affaccio al mare e dunque hanno interesse nel garantire e fare crescere il settore della pesca”. Lunedì prossimo questa coalizione sarà presentata a Palermo, “con l’augurio – continua il sindaco di S.Agata M.llo – che sarà finanziata. Nel caso in cui dovessimo raggiungere l’obiettivo avremmo, infatti, dei finanziamenti utili per sviluppare il settore della pesca e le attività legate ad essa: conservazione, commercializzazione e trasformazione  ed anche, naturalmente, il settore enogastronomico e turistico”.

Coinvolti anche i privati. Nello specifico due i tipi di privati. “Primariamente – precisa Mancuso – le cooperative di pescatori e le organizzazioni sindacali a livello locale e nazionale in una seconda fascia tutti quei privati che in qualche modo sono legati al settore della pesca: settore alberghiero, turistico, etc.”. Una volta finanziata la coalizione, conclude il primo cittadino di S.Agata, “faremo un consiglio d’amministrazione che sarà costituito da 4 sindaci – S.Agata M.llo comune capofila – e  7 privati; 4 del settore pesca e 3 di quello di seconda fascia”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close