Esperia-Alcamo_pp

L’ESPERIA BATTE ALCAMO E CONFERMA IL SECONDO POSTO


Conquista la vittoria l’Esperia Handball Orlandina in “casa” al Case Nuove Russo di Patti contro la T.H. Alcamo, mettendosi al riparo dalla possibile contesa per il secondo posto. In una gara dal primo tempo molto equilibrato i paladini hanno dimostrato grande voglia di vincere, riscattandosi nel secondo tempo, nettamente in mano ai ragazzi di coach Lenzo. I rosa-nero si schierano in campo con in porta Chiaromonte, Aveni centrale, Italiano e Maurizio Ipsaro Passione terzini, Marici e Palmeri ali e Costa pivot. Il match, valevole per la sesta giornata di ritorno, si apre con le reti di Fagone e Lipari, che portano avanti Alcamo sul 2 a 0, ma i rosa-nero sono pronti a rispondere con Costa e Palmeri agguantando gli ospiti. La gara procede sul sostanziale equilibrio, e, dopo qualche tensione in campo intorno al 25° minuto, coach Lenzo decide di cambiare uomini e impostazione tattica difensiva. La gara continua a ritmi vertiginosi e le emozioni non mancano. I paladini sono un po’ svogliati e molli in difesa, lasciano spazio agli attacchi avversari e consentono agli alcamesi di approfittarne chiudendo la prima frazione sul 16 a 17.

 
Al rientro dagli spogliatoi l’Irritec & Siplast è tutt’altra squadra: in avvio sono ancora in vantaggio i ragazzi di coach Benedetto Randes, che con un colpo di reni si portano al massimo vantaggio +3 (17 a 20), ma i paladini cominciano a trovare la giusta quadratura in difesa rendendo agli alcamesi difficile giungere alla porta di Chiaromonte. In attacco Italiano entra in trance agonistica, e, insieme a Torre e Aveni, prende sulle spalle i suoi e li conduce alla vittoria. I rosa-nero mettono il piede sull’acceleratore ed al 47′ il punteggio segna il massimo vantaggio per l’Esperia (30 a 24). Ma gli alcamesi non mollano sino alla fine e tentano di approfittare di una doppia esclusione dei padroni di casa riportandosi sotto (30 a 27 al 49′). I paladini non vanno in affanno, gestiscono con relativa tranquillità il guizzo degli ospiti e sul 33-27 il match è virtualmente chiuso. Nel finale spazio anche a Biscuso e Antonio Ipsaro Passione, la gara si chiude sul punteggio finale di 38 a 31.

“Sono contento della mia prestazione – dichiara il top-scorrer del match (con 10 reti) Davide Italiano – ma ancor più della vittoria che ci ridà tranquillità. Non è stata una settimana facile, ma abbiamo saputo reagire dimostrando di avere attributi”  Adesso l’Esperia ha 27 punti in classifica, 6 lunghezze la separano dalla capolista Kelona Palermo, mentre proprio Alcamo e la Sicily Food Girgenti sono a pari merito a quota 18. Prossimo appuntamento per gli uomini di coach Lenzo domenica 25 marzo alle ore 11 a Messina contro il Forte Gonzaga per il quarto derby stagionale, poi la sosta pasquale prima delle ultime due fatiche stagionali.

Di seguito il Tabellino del match: IRRITEC & SIPLAST – T.H. ALCAMO 38-31
IRRITEC & SIPLAST:
Ipsaro Passione A, Gazia 4, Minissale 2, Ipsaro Passione M, Palmeri 3, Marici 2, Ioppolo 5, Aveni 2, Scibilia 4, Biscuso, Torre 4, Costa 2, Italiano 10, Chiaromonte. Coach: Francesco Lenzo.

F. T.H.ALCAMO: Scaglione, Simeti, Peretti 5, Lipari 4, Pipitone 7, Fagone 4, Di Gaetano 2, Ciorlando, Lombardo, Giacalone, Stabile 1, Cune 8. Coach: Benedetto Randes.

Arbitri: Cgliotti e De Vita di Reggio Calabria
Parziali: 10° 4-4, 20° 10-11, 30° 16-17, 40° 22-21, 50° 30-27.
Note: Ammoniti: Esperia (Lenzo, Aveni, Scibilia, Italiano), Alcamo (Fagone, Peretti, Lombardo). 2 minuti: Esperia (Ipsaro Passione M, Ioppolo C, Aveni, Scibilia, Italiano), Alcamo (Lipari, Stabile, Cune)

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close