su la testa_pp

BROLO – IDEE IN MOVIMENTO: I VINCITORI DEL CONCORSO


6 progetti x 6 giovani. Si è conclusa la selezione delle opere presentate. Idee e progettazioni per una Brolo “giovane e  innovativa”. Soddisfatto il sindaco Salvo Messina e l’assessore alle politiche giovanili Carmelo Gentile ispiratori dell’iniziativa. Francesco Mairo, Giusy Maniaci, Roberto Ziino, Alice Corica, Lia Cipriano e Catia Monastra sono i giovani brolesi che hanno visto i loro progetti qualificarsi nelle sei sezioni previste dal concorso lanciato dall’amministrazione comunale qualche mese fa. L’idea, dedicata ai giovani,  era quella, per l’amministrazione,  di puntare sulla creatività, sull’innovazione, trovando, attraverso gli spunti dei giovani che guardano e vivono il paese con occhi diversi dagli “adulti” quelle nuove e vincenti.

“Un vero e proprio con concorso di sperimentazione”  – afferma Salvo Messina – soddisfatto dal risultato avuto. “Brolo Idee in Movimento infatti era molto più di un concorso di idee, era ed è un progetto che si inserisce su quel filo-rouge che ormai da anni lega l’amministrazione locale con il pianeta giovani e non è né un punto di arrivo, né un punto di partenza, ma la naturale evoluzione di un processo di dialogo, tra la mia amministrazione ed i giovani di questo paese, sempre al centro di attenzioni e oggetto di costanti e puntuali risposte”.

“Il concorso, all’edizione “zero” – dice Carmelo Gentile – avrà certamente un futuro, ma l’obiettivo è stato colto. Dai suggerimenti ricevuti ne faremo una preziosa esperienza per il futuro. E’ un punto di partenza per costruire una Brolo migliore e l’occasione – afferma ancora l’assessore alle politiche giovanili –  per poter utilizzare al meglio una delle più importanti ricchezze di Brolo, i Giovani e la loro creatività, che ora diventa progettualità”. Nel dettaglio i progetti vincenti:

Lia Cipriano – classe 1981 – – Sezione attività sportive – “Mi metto in gioco” l’attività motoria nelle scuole di base.
Francesco Mairo – classe 1982 – sezione utilità e impegno civile “ Volontari per un giorno “.
Giusy Maniaci – classe 1989 – Sviluppo sostenibile – “Riciclo al metro cubo “.
Roberto Ziino – classe 1989 – Innovazione tecnologica – IBroloApplicazione iphone per il paese di Brolo “.
Alice Corica – classe 1992 – Attività culturale – “Lo scoglio di cristallo “ Festival internazionale della danza.
Catia Monastra  classe 1978 – – Gestione servizi urbani e territoriali per la qualità della vota – Punto giovani orientamento e tutorato.

Questi progetti diventano ora un patrimonio dell’amministrazione comunale che ne studierà la possibilità di applicarli praticamente, in quanto la fattibilità degli stessi era tra le parti basi dell’idea progettuale . Anche i progetti  non vincenti – dice il sindaco – perché purtroppo ogni con concorso prevede un a classifica saranno valutati e nulla esclude che in futuro possano diventare realtà che escono fuori dai file e della carta dove sino ad ora sono stati “stesi”. “L’ headline del concorso è stato un emblematico “su la testa… fuori le idee” – dice Carmelo Gentile – e così è stata un bel momento di confronto. Tra qualche giorni daremo il riconoscimento previsto ai questi giovani con un incontro diretto con l’amministrazione comunale”. Ai giovani vincitori, oltre la soddisfazione di veder realizzata la loro idea anche un “assegno” di 1.000 euro. Il concorso era rivolto ai giovani residenti nel comune di Brolo di età compresa tra i 18 e i 35 anni, che potevano presentare le loro proposte di sviluppo riguardanti ben sei diverse aree tematiche:
a)     Utilità sociale e impegno civile: Obiettivo di quest’area è premiare la creatività giovanile applicata ad obiettivi di solidarietà, volontariato, servizio alle comunità locali e impegno civile.
b)    Sviluppo sostenibile: Obiettivo di quest’area tematica è sostenere l’ideazione di soluzioni innovative che consentano di ridurre le pressioni sull’ambiente, anche con riferimento alla valorizzazione del patrimonio culturale ed ambientale locale, alla riduzione dei rifiuti, all’efficienza e al risparmio idrico e/o energetico.
c)     Innovazione Tecnologica: Obiettivo di quest’area tematica è contribuire al rilancio di una cultura orientata alla scienza e alla tecnologia, con specifico riferimento allo sviluppo di software innovativi. Quindi ammesse in questo ambito le invenzioni di processo e di comunicazione (e-content), che costituiscano soluzioni innovative di problemi individuali o collettivi.
d)    Attività culturale: Obiettivo di quest’area tematica è favorire la diffusione e l’apprendimento e/o l’applicazione delle varie forme di espressione artistica
e)    Attività sportiva: Obiettivo di quest’area tematica è favorire la scelta dello sport, dei suoi principi e dei suoi valori come elemento di condivisione fra i giovani, utile anche a coltivare uno stile di vita sano, fondamentale per le generazioni presenti e future.
f)     Gestione di servizi urbani e territoriali per la qualità della vita dei giovani. Obiettivo di quest’area è quello di premiare idee progettuali “di giovani per migliorare la vita dei giovani”.

E, continua Salvo Messina  afferma “ quest’iniziativa  con le sue idee, i suggerimenti, le proposte, ma anche le “provocazioni” ha avuto, ma era stato auspicato, anche un valore aggiunto quello  di monitorare le esigenze, le aspettative, gli interessi di questa parte importante della comunità brolese, appunto i giovani e servirà comprendere e studiare meglio i bisogni e le esigenze di un paese sempre più attento e partecipativo.

“Un paese cresce quando tutta la sua comunità compie dei passi in avanti – conclude l’assessore Carmelo Gentile – e da questa iniziativa vogliamo proprio sostenere uno sviluppo che partirà dai nostri ragazzi, premiando oggi le loro idee utili e indispensabili perchè domani,Brolo sia migliore”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close