legambiente_pp

TORRENOVA: ” NIENTE RIFIUTI A SCODONI’ “


Legambiente Nebrodi interviene nel dibattito sul recupero dell’ex cava di Scodonì a Torrenova con un comunicato stampa. La vicenda coinvolge il Consiglio Comunale, il Sindaco, ma soprattutto i numerosi cittadini che, anche con la nascita di comitati spontanei, sta facendo sentire la propria voce per evitare che la zona venga trasformata in una vera e propria discarica. Di seguito il comunicato di Legambiente:

“Il recupero ambientale dell’ex cava di Scodonì non può contemplare lo scarico di rifiuti.  La presenza nell’area di notevoli valori naturali e culturali richiede una seria riqualificazione ad iniziativa pubblica mediante un progetto condiviso dalla popolazione di Torrenova.

La cava dismessa di Scodonì interessa un’area nella quale sono presenti rilevanti valori naturali, storici ed archeologici. Il cosiddetto “recupero ambientale” proposto dalla società proprietaria con l’utilizzo di rifiuti costituisce un ossimoro ed una ulteriore ferita inferta a quel territorio, e perciò va impedito. La vicina grotta dove sono emersi reperti archeologici, il tempio bizantino di San Pietro di Deca, la stratificazione geologica resa visibile dalla stessa escavazione della roccia possono e devono essere messi a sistema attraverso un intervento di iniziativa pubblica che comprenda la riqualificazione dell’area di cava ed abbia come obiettivo la fruizione pubblica del complesso di valori esistenti nell’area.

Ciò permetterebbe il restauro del paesaggio e la valorizzazione delle sue risorse anche come volano per lo sviluppo di un’economia improntata alla valorizzazione delle vocazioni del territorio e quindi a principi di sostenibilità. Per queste ragioni, Legambiente Nebrodi invita l’Amministrazione ed il Consiglio Comunale di Torrenova ad avviare tempestivamente le procedure di imposizione dei vincoli urbanistici finalizzati alla progettazione pubblica di un intervento di riqualificazione dell’area dell’ex cava nel quadro di un programma di fruizione collettiva e di valorizzazione dei notevoli beni geologici, storici ed archeologici che la caratterizzano significativamente.

Ritiene che il buon esito di questo percorso dipenda anche dalla qualità dei processi di partecipazione che il Comune saprà mettere in campo per coinvolgere attivamente la popolazione interessata”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close