Grande successo per la “Festa della Zampogna”. Le foto

Galati Mamertino – Grande successo per la “Festa della Zampogna”, svoltasi nella giornata di ieri nel Comune galatese tra suoni, musica e tradizioni tipiche natalizie.

La “Festa della Zampogna” è stata caratterizzata da diversi appuntamenti, organizzati e preparati dall’Amministrazione Comunale di Galati, con la collaborazione dell’Associazione culturale e di promozione turistica “Demetra”, con l’Associazione di promozione territoriale, turistica e sociale “Pro Nebrodi” e con la Parrocchia S. Maria Assunta.

La manifestazione si è aperta con il giro del paese e le visite degli zampognari presenti, circa una ventina tra nuove e vecchie generazioni, ai presepi allestiti nella Frazione di San Basilio e nel centro storico galatese.

15826745_1833279526956930_2471835299022407020_nAlle ore 17:30 gli zampognari hanno partecipato alla Festa degli anziani e dei disabili, presso la Sala “Combattenti e Reduci”. E’ stato un momento del ricordo e della nostalgia di un passato, il quale si rinnova grazie alla presenza dei tanti giovani che hanno deciso di continuare la tradizione della zampogna. Hanno preso parte alla Festa degli anziani e dei disabili, oltre agli zampognari, anche le Associazioni di volontariato galatesi.

dscn0458In seguito, sempre nella Sala “Combattenti e Reduci”, si è tenuto un convegno sull’importanza della zampogna con la presenza del Vice-Sindaco di Galati Dott. Vincenzo Amadore, del Dott. Marco Miano, del musicista Antonio Smiriglia e del Maestro Calogero Emanuele, tra l’altro anche Segretario Generale della Funzione Pubblica della CISL (Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori) di Messina.

Il Vice-Sindaco Amadore ha lanciato l’idea di creare un Festival della zampogna, che possa essere riproposto anche in estate. Antonio Smiriglia ha accolto con favore l’iniziativa del Dott. Amadore e ha consigliato di allargare questa rassegna anche a gruppi provenienti da altri paesi. Il Maestro Calogero Emanuele ha sottolineato le caratteristiche tipiche della zampogna e le differenze che ogni Regione ha in riferimento alle proprie zampogne (distinzioni che possono riguardare anche le diverse parti delle Regioni). Anche lui ha accettato l’invito del Vice-Sindaco Amadore, e ha messo in evidenza come rispetto all’arte, alla tradizione, alla musica bisogna superare i confini e ha avanzato la possibilità di far nascere a Galati un laboratorio e una scuola di formazione per zampognari. Marco Miano ha proiettato delle immagini del passato, che testimoniavano la presenza degli zampognari a Galati nel diciannovesimo secolo.

dscn0471Antonio Smiriglia e Calogero Emanuele, finito il dibattito, hanno intonato un canto su zampogna tradizionale apprezzato dal pubblico presente.

dscn0479Al termine del convegno gli zampognari hanno allietato la serata in Piazza San Giacomo, con i loro suoni, ed è stata allestita una degustazione di prodotti tipici.

 

Print Friendly



Articoli Correlati

Close