minoranza

FOGNATURE PISCITTINA: MINORANZA INTERROGA IL SINDACO


Continua l’azione ispettiva dei consilieri comunali di minoranza Sanfilippo, Trusso, Micale e Gemmellaro. Questa mattina presentata una nuova interrogazione questa volta riguardante la fognatura di contrada Piscittina. In effetti gli stessi consiglieri avevano già presentato un atto ispettivo sul tema, il 4 luglio 2011, a seguito del quale l’impresa incaricata aveva proceduto ad avviare i lavori, che oggi, Sanfilippo, Trusso, Micale e Gemmellaro ritengono siano stati “frettolosamente eseguiti”.

In occasione della seduta consiliare in cui l’atto ispettivo è stato trattato, erano stati forniti al sindaco la documentazione fotografica comprovante lo stato di degrado in cui versava il tratto del torrente interessato dall’intervento oltre che l’effettiva, superficiale consistenza, si legge nell’interrogazione, dei lavori di ripristino della rete fognante.
Successivamente, a seguito di diverse segnalazioni da parte di cittadini della zona (riferite alla esecuzione delle opere disposte con ordinanza sindacale n. 85/2011) il sindaco è stato sollecitato a condurre una verifica sui luoghi, per
constatare personalmente lo stato di fatto. Tale verifica è stata effettuata, continuano i consiglieri eletti nelle liste “Librizzi Sindaco” e “Democratici per Capo d’Orlando”, solo in data 21 dicembre 2011, alla presenza del Vice Sindaco Leggio e dei tecnici comunali Geom. Antonio Marano ed Ing. Carmelo Paratore, atteso che nel frattempo si erano appalesate anche altre problematiche riguardanti i lavori per la realizzazione dello scatolare sul torrente Piscittina (peraltro già affidati alla medesima impresa con ordinanza sindacale n. 202/2010).

Alla data odierna però, nessun intervento è stato posto in essere, secondo Sanfilippo, Trusso, Micale e Gemmellaro per definire e completare i lavori, ma sono stati invece adottati i provvedimenti finalizzati alla liquidazione dei lavori contabilizzati.

Di seguito il testo integrale dell’interrogazione: 

Oggetto: Interrogazione su lavori fognatura c/da Piscittina.

I sottoscritti, Gaetano Sanfilippo Scimonella, Giuseppe Trusso Sfrazzetto, Salvatore Alessio Micale e Gaetano Gemmellaro, Consiglieri comunali dei Gruppi Librizzi Sindacoe “Democratici per Capo d’Orlando“, premesso che:

a seguito della segnalazione fax del 06.05.2011 e del conseguente accertamento prot. 1133/11 del corpo di polizia municipale, in data 20 maggio 2011, la S.S. ha emesso l’ordinanza n. 85, finalizzata al ripristino della condotta fognaria che scorre nell’alveo del torrente Piscittina; per l’importo presuntivo di €38.400,00;

detti lavori sono stati “frettolosamente eseguiti” dall’impresa incaricata, solo a seguito dell’atto ispettivo presentato dai suddetti Gruppi consiliari in data 04.07.2011 (prot. fax n°1226 del 05.07.2011);

in occasione della seduta consiliare di trattazione del predetto atto ispettivo, è stata fornita alla S.S. la documentazione fotografica comprovante lo stato di degrado in cui versava il tratto del torrente interessato dall’intervento oltre che l’effettiva, superficiale consistenza dei lavori di ripristino della rete fognante;

successivamente, a seguito di diverse segnalazioni da parte di cittadini della zona, riferite alla esecuzione delle opere disposte con la suddetta O.S. 85/11, la S.S. è stata sollecitata a condurre una verifica sui luoghi, per constatare personalmente lo stato di fatto;

considerato che:

detta verifica è stata effettuata solo in data 21.12.2011, congiuntamente al Vice Sindaco Leggio ed ai tecnici comunali Geom. Antonio Marano ed Ing. Carmelo Paratore, atteso che nel frattempo si erano appalesate anche altre problematiche riguardanti i lavori per la realizzazione dello scatolare sul torrente Piscittina, peraltro già affidati alla medesima impresa con O.S. n° 202 del 2010;

a seguito del sopralluogo predetto, delle cui risultanze la S.S. veniva dettagliatamente informato dal Vice Sindaco, i tecnici presenti hanno preso atto della necessità ed urgenza di definire a regola d’arte tutti i lavori già affidati e di completarli funzionalmente per evitare di vanificare l’effetto degli interventi;

alla data odierna però, nessun intervento è stato posto in essere per definire e completare i lavori di cui alle predette ordinanze sindacali n°85/11 e 202/10, ma sono stati invece adottati i provvedimenti finalizzati alla liquidazione dei lavori contabilizzati;

il perdurare di tale situazione, oltre che configurare una palese violazione di legge, essendo stati inspiegabilmente disattesi gli inderogabili principi dell’indifferibilità e dell’urgenza nell’esecuzione delle opere, potrebbe creare notevoli danni e pregiudizi alla collettività;

tutto ciò premesso e considerato, i succitati Consiglieri comunali interrogano la S.S. per sapere:

1. se non ritiene necessario ed urgente disporre l’immediata ripresa dei lavori per l’esecuzione delle opere indispensabili atte ad evitare pregiudizi di ogni genere, ivi compreso quello derivante dalla possibile esondazione del torrente;

2. se non ritiene, nelle more, di voler sospendere l’efficacia dei provvedimenti di approvazione della contabilità finale e della liquidazione delle spettanze.

Si chiede la risposta scritta e l’inserimento all’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale.

Gaetano Sanfilippo Scimonella, Giuseppe Trusso Sfrazzetto, Salvatore Alessio Micale, Gaetano Gemmellaro

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close