orlandina avola_pp

L’ORLANDINA FA POKER – ANGELA MINCIULLO


Dopo quattro pareggi e una sconfitta l’Orlandina aveva a disposizione un unico risultato, VINCERE e così è stato. L’incontro è subito in discesa per l’Orlandina che dopo 12 minuti sblocca l’incontro con un Euro Goal di Giacomo Pallone, classe 94, prelevato a dicembre dalla Sancataldese alla sua terza rete stagionale,  ci ha oramai abituato a goal mai banali, che con uno splendido destro appena dentro l’area, fulmina il portiere ospite Tarantino.

Al contrario della partita col Modica, l’Orlandina non si addormenta, ma anzi da poche occasioni all’avversario di avvicinarsi al portiere, solo  lunghi lanci alla ricerca dell’ unico terminale offensivo, l’ex Enzo Cracco che comunque è  ben controllato dal duo Falanca – Margo’.Nel secondo tempo l’Orlandina parte a mille e nel giro di 15 minuti chiude l’incontro con la doppietta di Piero Dell’Orzo, tornato al goal dopo un digiuno di 1 mese e mezzo, prima con un colpo di testa in tuffo su assist del solito Zingales, e poi con un calcio di rigore conquistato dall’Ivoriano Ousmane, che si fa atterrare in area dal portiere Tarantino che in questa occasione viene espulso per fallo di ultimo uomo.

L’avola si fa vedere dalle parti di Inferrera solo con una punizione al limite dell’area di rigore calciata da Intagliata che il portiere paladino respinge non senza difficoltà. Nel finale gloria meritata per Zingales che su invito di  Ousmane si inserisce centralmente e con un delizioso pallonetto trafigge il portiere Latino subentrato a Tarantino dopo l’espulsione. L’Orlandina doveva dare una scossa per il proseguo del suo cammino verso la salvezza e l’ha data battendo una squadra di buona levatura con ottimi e validi giocatori.

Angela Minciullo – Foto Calogero Germanà

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close