RAFIFA_pp

IN CARCERE I DUE TUNISINI ARRESTATI A ROCCA


Nella mattinata di ieri, a conclusione di una serrata attività investigativa, i Carabinieri della Stazione di Capri Leone hanno dato esecuzione al provvedimento di custodia cautelare emesso dal Giudice della sezione distaccata del Tribunale di Sant’Agata di Militello, traendo in arresto HAJAYED Imed, nato in Tunisia cl. 1983, in Italia senza fissa dimora, destinatario del decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Varese nel corrente mese di  febbraio e RAFIFA Baher, nato in Tunisia cl.  1984, in Italia senza fissa dimora, irregolare sul territorio nazionale dal mese di ottobre 2011, poiché entrambi ritenuti responsabili di furto aggravato in concorso nei confronti di una donna 41enne, residente a Patti.

Come si ricorderà, i due extracomunitari, lo scorso 22 febbraio, erano stati arrestati dai Carabinieri della Stazione di Capri Leone, per resistenza a Pubblico Ufficiale, poiché durante un controllo effettuato da personale della Polizia Municipale del Comune di Capri Leone, avevano opposto resistenza nei confronti di un operatore della Polizia Municipale, provocandogli delle lesioni. In particolare, dalle immediate indagini dei militari dell’Arma sono emersi importanti elementi di prova nei confronti dei due giovani, i quali, lo scorso 22 febbraio, mentre si trovavano a bordo di un treno regionale in sosta nella Stazione ferroviaria “Zappulla” del Comune di Torrenova, si erano impossessati con destrezza della borsa di una passeggera. Il Giudice della sezione distaccata del Tribunale di Sant’Agata di Militello ha così emesso un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti dei due arrestati, disponendo che gli stessi fossero condotti presso la Casa Circondariale di Messina Gazzi, per ivi permanere a disposizione dell’A.G. mandante.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close