vaccinarsi-04

“VaccinarSì – diritto, dovere e opportunità per tutelare la salute di tutti”

Sant’Agata di Militello – “VaccinarSì – diritto, dovere e opportunità per tutelare la salute di tutti”, questo il titolo dell’incontro organizzato presso il Castello Gallego dall’Associazione mogli dei medici italiani, sezione di Sant’Agata.

Oltre alla presidente dell’AMMI, la prof.ssa Gagliani, all’incontro erano presenti l’avv. Nino Testa, assessore alla pubblica istruzione, l’avv. Melinda recupero, assessore alla cultura, la dott.ssa Giovanna Frasconà, dirigente medico dipartimento di prevenzione Sant’Agata, il dott. Mario Portera, direttore sanitario di Mistretta e Sant’Agata Militello e il sindaco dott. Carmelo Sottile.

vaccinarsi-01

La dottoressa Frasconà si occupa da sempre di vaccinazioni, il suo intervento è stato un excursus sulla storia delle vaccinazioni, sulle prime scoperte, su come siano state debellate alcune malattie e sull’importanza dei vaccini. Ad esempio nel 1888 la Legge Crispi – Vagliani rese obbligatoria la vaccinazione contro il vaiolo, una grande epidemia di vaiolo scoppio in Italia intorno agli anni ’60 del ‘900, e grazie alle vaccinazioni poté essere contenuta, e addirittura nel 1980 l’OMS dichiarò eradicato il vaiolo.

La dott.ssa consiglia di riferirsi al sito www.vaccinarSI.org, per eventuali dubbi in merito ai vaccini, poiché questo è il sito istituzionale del dipartimento di igiene in cui si trovano informazioni scientificamente fondate.

La salute è uno stato psichico e sociale dell’individuo e della collettività, tutelata dall’Art. 32 della Costituzione, vaccinarsi è un diritto oltre che un dovere nei confronti della collettività.

La dott.ssa Frasconà è poi entrata più nello specifico dell’argomento, illustrando quelli che sono i calendari per la vita, quelli che appunto prevedono e dividono in fasce d’età i vaccini. Dal 1992 sono obbligatorie le vaccinazioni: anti-difterica, anti-tetanica, anti-poliomielite, anti-epatite B. Oggi 18 malattie sono prevenibili con la vaccinazione e, inoltre, i vaccini per il papillomavirus e per l’epatite B sono gli unici che possono addirittura prevenire un tumore.

vaccinarsi-01vaccinarsi-02

È poi intervenuto il dott. Mario Portera, direttore sanitario di Mistretta e sant’Agata Militello che si è occupato della disinformazione mediatica e di come i medici si spendano per cercare di garantire la LEA (livelli essenziali di assistenza), cercando di trovare il modo giusto per comunicare ai cittadini le informazioni necessarie. Il dott. Portera ha parlato di quanto sia importante che la comunicazione si adatti alle situazioni, che cerchi di essere adeguata ad ogni contesto e del fatto che anche le nuove tecnologie dovrebbero essere d’aiuto per fare in modo che ci possa essere più comunicazione tra i medici e gli utenti.

Infine, per quanto riguarda le vaccinazioni, il dottore ha sottolineato che quella del pediatra è la figura chiave che deve interloquire con i genitori per far capire che una corretta vaccinazione è nell’interesse della salute del bambino.

La serata si è conclusa con la consegna del premio AMMI agli studenti meritevoli, i “centisti” provenienti dal Liceo Sciascia Fermi di Sant’Agata di Militello, residenti nello stesso comune di Sant’Agata.

Questi i nomi dei ragazzi premiati:

Ferraloro Rosario, Lupica Gabriele R., Antonazzo Alice, Allegra Elena, Musarra Alessandra, Sidoti Abate Mariangela, Di Giorgio Giannitto Annunziata Pia, Nocifora Tiranno Giusi.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close