carabinieri-auto

Aggredisce un Carabiniere ed evade dai domiciliari: arrestato due volte in 24 ore

Barcellona – Nella mattinata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto, dopo una rocambolesca caccia all’uomo, hanno arrestato in flagranza di reato il 47/enne Antonino SPEZIALE, pregiudicato di Barcellona Pozzo di Gotto agli arresti domiciliari, per i reati di evasione, oltraggio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Speziale era in fuga da circa 24 ore, precisamente dal pomeriggio di domenica quando evadeva dal luogo di detenzione.

Nella mattinata odierna un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile, impegnato nelle ricerca dell’evaso, riusciva a rintracciarlo nei dintorni dell’abitazione di famiglia sita nella periferia di Barcellona Pozzo di Gotto. Alla vista dei Carabinieri, l’evaso prelevava da terra un grosso tubo di ferro e, in stato di evidente alterazione, lo brandiva all’indirizzo dei militari intimandogli di non avvicinarsi altrimenti li avrebbe colpiti.

Iniziava una complicata negoziazione condotta dai militari i quali hanno provato a tranquillizzarlo e a convincerlo a desistere. Quando i carabinieri, con un espediente, sono riusciti ad avvicinarsi al soggetto e a disarmarlo, lo Speziale, sempre più fuori controllo, ha iniziato a lanciare al loro indirizzo, mattoni, pietre e altro materiale recuperato sulla strada, allo scopo di allontanarli. Nel frattempo sul posto convergevano in ausilio altre pattuglie della Compagnia di Barcellona P.G.. I militari, in un attimo di distrazione dello Speziale, gli balzavano addosso e lo immobilizzavano. Durante questa concitata fase, l’arrestato opponeva resistenza sferrando calci e, con una testata, colpiva al volto uno dei militari intervenuti. Con non poca difficoltà, l’aggressore veniva ammanettato e portato in caserma.

Il Brigadiere colpito al volto, avendo riportato un trauma facciale, varie contusioni ed escoriazioni, è stato medicato presso l’Ospedale di Barcellona P.G.. L’arrestato è stato immediatamente tradotto presso la Casa Circondariale di Messina “Gazzi”, così come disposto dalla Procura di Barcellona P.G..

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close