carbonetto

Ritorna in campo dopo aver sconfitto il cancro e segna. “Un miracolo di fede” scrive Frà Maggiore

San Fratello – E’ tornato a S.Stefano, in quel campo che l’ha visto protagonista, tra quella gente che lo ha amato e che con lui ha sperato.

Benedetto Carbonetto, è nato nel 1992 ed è rinato quando ha superato quel maledetto cancro diagnosticato, dopo un dolore all’inguine. Fra’ Giuseppe Maggiore lo ha incontrato e ha scritto di quel ragazzo, “esempio” di fede e di vita.

“I medici con molta delicatezza lo informano di un tumore. Il cielo gli cade addosso, il suo primo pensiero va ai genitori alla ragazza e al pallone che è la sua passione. Sottoposto ad intervento chirurgico d’urgenza, inizia la chemioterapia, ingrassa perde i capelli, ma non abbandona il campo della vita, vuole giocarsi la partita contro il cancro. Sente l’esigenza di incontrare il Signore e lo fa sfidando tutto e tutti – scrive il frate – è la Settimana Santa, va in chemio martedì, si sente debole, le difese immunitarie a terra, ma non si ferma. Venerdì Santo c’è la processione del Cristo Crocifisso, quel Cristo che sei anni prima salvò San Fratello dalla tragedia della frana, nonostante i medici gli avevano consigliato di starsene a casa e nonostante la pioggia, sfida mamma Rosetta e papà Enzo e offre la sua spalla per portare il prezioso simulacro del Crocifisso”.

Frate Maggiore scrive di Benedetto come di un miracolo e racconta del primo gol dopo la malattia. “Si gioca contro l’Acquedolci, lui entra e segna, si inginocchia alza lo sguardo commosso verso il cielo e si segna con il segno della Croce”. Non ha mai mollato, ha superato il buoi della disperazione e e seguito la luce della speranza. “Dopo un incontro vinto solitamente si va a festeggiare – conclude Frà Maggiore – Benedetto scusandosi con i compagni che capiscono e lo ammirano va ad incontrare l’amato Gesù, va a Messa. La fede, il calcio, la vicinanza della sua famiglia, di Noemi la sua dolcissima ragazza ,l’amicizia di tanti suoi compagni di squadra, hanno sconfitto il Cancro”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close