SCONFITTA AMARA PER L’ORLANDINA. IL PEZZO DI ANGELA MINCIULLO


Dopo quattro pareggi per l’Orlandina arriva la sconfitta nella gara con l’Aci Catena. Primo tempo dominato dall’Orlandina che merita il vantaggio giunto al 22° con Ancione che sfrutta un calcio d’angolo battuto da Pecorella. Supremazia territoriale degli ospiti fino al 46° quando Di Carlo dal limite dell’area piccola colpisce di testa e porta il risultato sull’1 a 1. Nel secondo tempo i ragazzi di Mister Emanuele rientrano in campo con uno stato d’animo non certo dei migliori e infatti, dopo quattro minuti, i padroni di casa vanno in vantaggio, punizione a centro campo, indecisione difensiva dei paladini e Campanella, di testa, mette in rete. Al 33° contropiede dell’Aci Catena, Emanuele supera l’incolpevole D’Agati e porta i padroni di casa sul 3 a 1. Nel 3° dei 5 minuti di recupero dopo una respinta corta della difesa dell’Aci Catena, Pallone di sinistro al volo mette in rete, bellissimo gol ma che, purtroppo, non è servito a niente. Bisogna anche segnalare che poco prima del gol di Pallone, Ousmane colpisce l’incrocio dei pali. Sconfitta che lascia l’amaro in bocca perché l’Orlandina poteva vincere, ma come è capitato anche altre volte, i ragazzi non hanno avuto abbastanza cinismo per chiudere la gara. Adesso bisogna guardarsi le spalle perché le squadre sotto di noi in classifica, ci stanno col fiato sul collo. Già sabato con l’Avola bisogna fare punti per andare a conquistare quello che oggi è l’obiettivo finale: la salvezza. Perciò, forza ragazzi, possiamo farcela perché i numeri ci sono tutti per raggiungere lo scopo prefissato ad inizio stagione.

Angela Minciullo – foto Calogero Germanà

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close