L’ESPERIA VINCE E PENSA GIA’ ALLO SCONTRO CON PALERMO


L’Irritec & Siplast dopo il “brodino da tre punti” nel derby con il Forte Gonzaga Messina inizia il trittico  del ciclo di ferro affrontando il Sicily Food Girgenti tra le “mura amiche” del Casenuove Russo di Patti. I paladini ci arrivano in oramai perenne emergenza, a Rizzo, e Capitan Fragapane in infermeria arriva anche Maurizio Ipsaro mentre viene recuperato in extremis Minissale febbricitante in settimana. La gara si preannuncia “succosa” dopo le pepate polemiche del match di Racalmuto , sia per il fallaccio impunito di Santamaria su Rizzo ( per lui frattura del setto nasale e stagione finita) ma soprattutto per i vergognosi e beceri cori ( “andate a spalare fango” rivolti da pseudo tifosi agrigentini in riferimento dell’alluvione che ha colpito Barcellona Pozzo di Gotto  e dintorni),  pubblico e giocatori di casa dimostrano la propria maturità senza scadere negli stessi comportamenti , un’autentica lezione di stile…. I rosanero scendono in campo con il seguente starting-seven: Chiaromonte,Aveni,Torre,Italiano,Incognito,Palmeri e Costa. Gara che vede subito gli uomini di mister Lenzo a segno con Costa dopo 30’’, la risposta degli ospiti non si fa attendere ed è Santamaria a siglare il pari. Gli
orlandini giocano al piccolo trotto , al 10’ il punteggio indica 7 a 4 per l’Irritec , la panchina rosanero comincia con le staffette ; entra Scibilia per Costa ed al giro di boa della prima frazione lo score indica 9 a 6 per i locali. Continua la girandola di cambi con Ioppolo per Incognito ( 10 a 6 al 15’ e 20’’), Marici per Palmeri ( 11 a 8 al 18’ e 30’’). I paladini conducono il match ma sprecano troppo sottorete ma riescono comunque a chiudere il primo tempo sul 17 a 12.  Nella ripresa spazio
a Minissale che subentra a Ioppolo , i padroni di casa accelerano ed al 35’ si portano sul 21 a 13 , gli agrigentini giocano una gara gagliarda ma lentamente arretrano nel punteggio , mister Lenzo comincia una sarabanda di cambi con Scibilia per Torre, Gazia per Marici, Ipsaro Antonio per Costa . L’Irritec raggiunge il massimo vantaggio di + 11 ( 29 a 18 al 45’) ma nella parte finale gloria anche per La Spada ma ci sono troppo errori sottorete e si chiude sul 32 a 26.

Archiviata l’ottava vittoria stagionale , i rosanero cominciano già a pensare alla sfida di Palermo  contro il Kelona, un match da brividi in cui le due compagini in 60’ si giocheranno gran parte della stagione . “Ottima prova  e possibilità di ruotare tutti gli effettivi- chiosa Ciccio Lenzo- abbiamo avuto qualche pausa di troppo ma tutto sommato non abbiamo mai sofferto gli avversari, loro stanno svecchiando parecchio ma hanno un buon materiale umano su cui lavorare e rimangono comunque formazione competitiva e temibile. Adesso cominciamo a pensare alla prossima cruciale gara , spero di poter recuperare quantomeno Maurizio Ipsaro e che questo periodo negativo di infortuni e polemiche passi in fretta. Spero che in federazione stiano attenti alla designazione , credo che questa gara meriti una coppia di categoria superiore vista l’importanza che il match riveste nell’economia della stagione di entrambe le formazioni. Il kelona parte favorito ed ha tutto da perdere noi giocheremo la nostra partita senza fare sconti a nessuno…” Negli spogliatoi dell’Esperia moderato ottimismo con Torre che interpellato ci dice:-“ Due vittorie dovevano essere e due vittorie sono state, adesso lavoreremo sodo per arrivare al top per questa sfida….” , agguerrito Costa:- “ A Palermo senza calcoli ne timori riverenziali, se giochiamo la nostra pallamano possiamo fare risultato ovunque , arbitri permettendo…visto cosa è successo nelle ultime due
trasferte…..”. L’appuntamento quindi è per sabato 3 marzo al Palaoreto dove i rosanero scenderanno in campo contro la capolista Kelona Palermo ( ore 18,30)…il count down è già iniziato.

Questo il Tabellino del match:

IRRITEC &SIPLAST: Chiaromonte, Aveni(6),Costa(6),Gazia(1),Incognito(1), Ioppolo(1), Ipsaro passione Antonio(1),LaSpada,Marici(3),Minissale(2),Palmeri(2),Scibilia(1), Torre(5),Italiano(3).All: Lenzo

F. SICILY FOOD GIRGENTI:Cirasa(8),Santamaria(7),Tordi(3),Burgio(3), Camilleri Dalli Cardillo(1),Pendolino,Mantisi(2),Passarello ,Stella(2),Passalacqua. All: Gelo/Di Gloria

Arbitri: Pane Catello di Catanzaro & Astorino Vincenzo di Lamezia Terme.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close