re-amoroso

Re e Amoroso “grazie AlMaGi, che numeri l’Oktoberfest!”

S.Stefano – E’ sempre più la Monaco di Baviera di Sicilia. Migliaia di persone, si parla di 25 mila, hanno invaso la piazza Liborio Gerbino e l’artistico centro storico che è sembrato a tratti troppo piccolo.

L’Oktoberfest 2016 ha superato nei numeri e nell’organizzazione quello dello scorso anno. 12 mila, se non addirittura 15 mila, i litri di birra consumati e per quel che riguarda il cibo parlare di quintali non è esagerato. A rendere tutto ancora più intensamente divertente, la musica di “i Percussonici”, “I fili dell’officina”, “We Men” e i ritmi di “Dj set”. Un fiume di gente e di birra ma, inevitabilmente, anche di denaro che ha mosso l’economia stefanese. Ha funzionato alla perfezione la “strada dei saperi e dei sapori”, una vetrina di eccellenze enogastronomiche ed artistiche dei Nebrodi e di Sicilia allestita in corso Umberto. Presi d’assalto i grandi gonfiabili e le giostre che hanno consentito anche i più piccoli si godersi il loro Oktoberfest. Insomma, per Alberto Collovà, Matteo Napoli e Giorgio Parrino, gli organizzatori dell’associazione “Al.Ma.Gi.” ancora un’incoronazione a colpi di post, gratitudine e complimenti. Protagonisti del’evento anche sindaco, giunta e consiglieri che hanno ballato e cantato sotto e sopra i tavoli. “Ringrazio Giorgio, Alberto e Matteo per aver ancora una volta messo a diposizione dell’intera comunità impegno e fatica – ha detto il sindaco Francesco Re – l’amministrazione comunale riconoscendo l’importanza e la valenza attrattiva dell’iniziativa ha voluto offrire non solo il proprio patrocinio ma anche un supporto ed un sostegno economico funzionale ad ulteriormente impreziosire con attività collaterali, la buona riuscita di una manifestazione che ormai richiama migliaia di visitatori”. Raggiante anche l’assessore al turimo Alessandro Amoroso “abbiamo dato il nostro apporto alla manifestazione più grossa della stagione – ha dichiarato – ci credo come credo che è destinata a crescere ancora di più. Saremo sempre vicini all’associazione Al.Ma.Gi. consapevoli dell’importanza e della rilevanza turistica che ha. Abbiamo organizzato eventi importanti tutto l’anno e per tutti i gusti. Questa è la Santo Stefano che sognavamo, che ha dimostrato di volere crescere e migliorarsi”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close