g-verdi

Notte delle bande, la “G.Verdi” protagonista

S.Stefano – E’ stato il primo appuntamento del “Festival Bandistico Terre di Sicilia”, progetto ideato e realizzato dall’ANBIMA Sicilia, associazione bande musicali italiane autonome.

Nel suggestivo centro storico di Catania si sono esibite 12 bande che hanno sfilato in rappresentanza delle “Terre di Sicilia”, tra queste anche l’associazione musicale “G. Verdi” di S. Stefano di Camastra. Presieduta da Cinzia La Rosa, con Daniele Villanti vicepresidente, Giovanni Boscia tesoriere, Benedetto Beringheli segretario, e il maestro Salvatore Marinaro direttore artistico è stata tra le più applaudite, conquistando la simpatia di tutti e strappando i compimenti degli addetti ai lavori. “I nostri ragazzi, i nostri compaesani sono uniti per un grande obiettivo – dichiara il direttore artistico Salvatore Marinaro da poco entrato a far parte della Consulta Artistica della regione Sicilia – portare l’arte della musica e il buon nome del paese fuor nostra mura. Grazie ai genitori che ci sostengono con tanti sacrifici e grazie a tutti i ragazzi che impegnandosi raggiungono grandi traguardi”. Un altro successo, quindi, per l’associazione musicale “G. Verdi”, che dalla sua costituzione, nel 2013, cresce nei numeri e begli obiettivi. “Le nostre attività sono finalizzate a rincorrere una passione, un sogno, quello di vivere in musica – racconta la presidente Cinzia La Rosa che è anche segretario regionale ANBIMA Sicilia – con le nostre forze e con la nostra buona volontà rincorriamo i nostri obiettivi di crescita culturale e musicale. Molte sono state le attività svolte in questi anni dai raduni bandistici a Pettineo, Caronia e Castel di Lucio, il viaggio a Sant’Agata d’Esaro, e da Papa Francesco, il gemellaggio con l’ Umbra, e le vittorie di concorsi e rassegne”. E, intanto, l’intera associazione “G.Verdi” è in fibrillazione per il prossimo evento, dal 14 al 16 ottobre si terrà a S.Stefano il Masterclass di direzione di banda tenuta dal maestro Marco Somadossi, compositore e direttore specializzato nella letteratura per strumenti a fiato e docente di composizione e direzione per l’orchestra di fiati presso del Conservatorio di Udine. “Queste attività – conclude la La Rosa non sono mai dei punti di arrivo, ma bensì nuovi stimoli per nuove esperienze da vivere. Noi abbiamo deciso di imboccare la strada del fare cultura, con la musica, in musica e per la musica”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close