CONSIGLIO SOLIDALE CON IL SINDACO SALVO MESSINA


Un consiglio comunale solidale con il sindaco. Dopo gli atti di vandalismo e le tante attestazioni di affetto e stima, giunge al sindaco di Brolo anche quella istituzionale del consiglio comunale. Interventi in aula di  Gaetano Scaffidi Lallaro, Irene Ricciardello, Giuseppe Letizia, Giuseppe Raffaele e Francesco Moscato. Salvo Messina, visibilmente commosso, ha detto andremo avanti, il processo di  crescita culturale e sociale ormai avviato non potrà essere fermato da nessuno. Nel pubblico anche rappresentanti di associazioni commerciali e culturali, sportive. Mercoledì pomeriggio, 15 febbraio, si è svolta a Brolo la seduta pubblica del Consiglio Comunale, riunitosi in forma straordinaria ed urgente, proprio a seguito dell’atto intimidatorio e teppistico subito dal primo cittadino la notte tra venerdì e sabato scorso.

Un atto ha detto Pippo Letizia, il vicesindaco, tra gli intervenuti, ignobile che ha subito la condanna di tutti e che vede il consiglio comunale unito intorno al sindaco. Vicini al sindaco tutti, dai banchi dell’opposizione a quelli della maggioranza. Una denuncia solidale esternata negli interventi dei rappresentanti dai vari gruppi, ed infine l’approvazione di un documento  nel quale, appunto, il Consiglio Comunale di Brolo nella sua interezza esprime totale solidarietà al Sindaco per il grave atto subito nei giorni scorsi (anche gli assenti tutti giustificati ad inizio di seduta dal presidente dell’assemblea Francesco Moscato hanno fatto sentire con una serie di note, agli atti dei verbali della seduta la loro solidarietà a Salvo Messina).

E negli interventi  venuta fuori oltre la condanna del gesto anche la voglia di affermare che tale atto che non rappresenta il modus vivendi che Brolo ha raggiunto nel corso degli ultimi decenni, frutto di una attenta politica rivolta al territorio, al turismo, al lavoro, alla cultura e alla crescita sociale. Oggi rappresentiamo un modello di crescita sociale  per l’hinterland nebroideo, ed orgogliosamente possiamo affermare  ha detto Pippo Raffaele – che la base del nostro progresso  stata la cultura della legalità e della trasparenza che hanno sempre contraddistinto l’azione politica di questo Consiglio e di questa Amministrazione  aggiungendo  L’atto vandalico  rivolto al Sindaco, al di l della causa che lo ha determinato, e che al vaglio
delle autorit inquirenti, che con l’occasione ringraziamo per  l impegno ed il lavoro che quotidianamente svolgono sul nostro territorio,  un  gesto vile, che potrebbe anche ricondursi ad un balordo, gesto che in ogni caso non può essere sottovalutato per la sua gravità e per il modo come  stato  eseguito. Salvo Messina alla fine ringraziando tutti ha puntualizzato la fiducia nell Arma, nella Polizia, nella Magistratura che immediatamente hanno sviluppato una  rete di indagini per scoprire chi e perché  ha messo in atto l’avvertimento, e nel contempo ha ringraziato quelli che gli sono stati vicini, rammentando che  in questi casi il non sentirsi soli  una grande fortuna e ovviamente ha   evidenziato anche il problema umano e la voglia di tutelare gli affetti più cari ed anche in questo la solidarietà, un paese che si stringe a fa rete diventa un autentico abbraccio solidale. Il sindaco ha anche detto che lattivit politica che ha contraddistinto i  cinque anni di questo Consiglio Comunale, ma anche la precedente amministrazione,  stata caratterizzata da scelte convinte che sono espressione  di un gruppo compatto e coeso che in sinergia che ha operato nell’esclusivo  interesse della collettività  Brolese, con scelte anche coraggiose e  politicamente innovative – ma soprattutto ha evidenziato che a Brolo grazie  anche ad un’amministrazione attenta ed in ascolto in questi anni si creato un  grande fermento culturale e giovanile..una rivoluzione culturale che nessun atto delinquenziale può fermare, bloccare, intimidire.

Il Consiglio Comunale ha invitato il Sindaco a proseguire sul percorso intrapreso e che fino ad oggi ha dato frutti importanti per il Paese, e che vede ancora tanti progetti che dovranno realizzarsi nei prossimi anni. Parole, interventi gesti visti a Brolo ieri che vanno al di là del ruolo istituzionale di un consiglio comunale e di una cittadinanza attiva protratta verso la democrazia e l’impegno sociale.. quella che Brolo vuole vivere.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close