altarino-elisa

Dolore e preghiere per la piccola Elisa. Scatta la solidarietà. Salma riconsegnata alla famiglia

BARCELLONA – E’ stato un pomeriggio, quello di ieri, di profonda preghiera all’Ospedale “Cutroni Zodda”. Lì, nella camera mortuaria, giaceva ancora il corpicino di Elisa Maria Lustean, volata in cielo a soli due anni. Dopo questo toccante momento, la salma è stata riconsegnata alla famiglia che adesso potrà dare alla sua piccola l’ultimo saluto.

Elisa è morta venerdì sera, soffocata da un palloncino con il quale voleva giocare. Voleva gonfiarlo prima di andare a letto con i suoi genitori. In pochi attimi, il dramma. La giovane coppia si precipita in strada dalla sua abitazione di Via Papa Giovanni e raggiunge con un passaggio il pronto soccorso. Troppo tardi. Elisa non ce l’ha fatta.

Questa la tragedia vissuta da una madre in dolce attesa. La mamma di Elisa aspetta infatti la nascita di due gemellini. Fratellini che non conosceranno mai il volto, il sorriso, la spensieratezza della loro sorellina.

La gente barcellonese, intanto, si è stretta intorno alla famiglia della piccola. Davanti all’ingresso dell’abitazione, una foto della piccola, una bandiera nera, un altarino con lumini, peluche, un foglio per le firme, una scatola per la raccolta fondi. Raccolta fondi che è stata promossa anche tramite internet attraverso un conto corrente intestato ai genitori della bambina.

La piccola salma sarà tumulata in Romania, dove il feretro giungerà nei prossimi giorni accompagnato dai familiari.

Questo il conto corrente per potere aiutare la famiglia:

CONTO CORRENTE INTESTATO A:

LEUSTEAN VASILE E LEUSTEAN ANA MARIA

CAUSALE: CONTRIBUTO UMANITARIO

CODICE IBAN: IT 03 K 03069 82072 100000005895 BANCA INTESA SAN PAOLO

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close