Atleta disabile proverà traversata a nuoto da Vulcano a Milazzo

Milazzo – Sulla scia del successo delle Paralimpiadi di Rio, si svolgerà a Milazzo una manifestazione che molto ricorda le imprese dei nostri atleti azzurri. La traversata individuale a nuoto Vulcano-Milazzo: circa 23 chilometri di mare aperto tra correnti, onde e fondali profondi.

23 è il numero che si ripete: 23 come la data in cui si svolgerà l’evento – condizioni meteo permettendo – e 23 come i chilometri di mare che separano Capo Milazzo da Punta Bandiera a Vulcano, la prima delle Isole Eolie. L’impresa sarà effettuata dall’atleta paralimpico Enrico Giacomin e dall’atleta bassanese Sabrina Peron, con la collaborazione dell’Asd Nuoto Milazzo “Carmelo Nicosia”, il patrocinio del Comune di Milazzo e dall’Asd Nuoto Vicenza Libertas, promotrice dell’evento.

Questa mattina è stato presentato il crono-programma nella sala stampa del Comune, alla presenza del sindaco Giovanni Formica e dell’assessore ai servizi sociali, Giovanni Di Bella. Presenti anche il presidente del Nuoto Vicenza, Armando Merluzzi, il delegato regionale della Finp Sicilia, Antonino Gambino e Cristina Faranda della Nuoto Milazzo e Movimento sportivi, che hanno fornito un prezioso aiuto in questa fase organizzativa.

La Vulcano-Milazzo in solitaria è una classica del nuoto gran fondo. Per la prima volta è stata portata a compimento dal reggino Michele Rossetti nel 1975 col tempo di 7h. 30’48”. Cinque sono le traversate completate da nuotatori che hanno affrontato il percorso senza l’ausilio di pinne. Il record appartiene al campione milazzese Pippo Nicosia che nel 1986 stabilì il primato di 5h.27’07”.

“Per me si tratta di un appuntamento molto importante – ha detto Giacomin – che ha già attraversato lo stretto di Gibilterra – un modo per misurarmi su una distanza notevole, mai effettuata prima. Non sarà facile ne sono consapevole ma confido di riuscire in quella che sarebbe comunque un’impresa. L’idea di affrontare la traversata è nata durante una delle numerose chiacchierate sul nuoto che ebbi con Sabrina Peron e ora si sta trasformando in realtà. La traversata, lo ribadisco, è certamente difficile, ma la passione e la voglia di mettersi alla prova prevalgono”.

Una bella iniziativa per il nuoto tirrenico che vede sempre più Milazzo come città riferimento per appassionati e atleti professionisti.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close