rocca-gol

Il Rocca si scioglie nel recupero, passa dalla vittoria alla sconfitta

Capri Leone – Gira ancora storto al Rocca di Caprileone e stavolta la delusione è davvero cocente.

Tutto è cambiato nei minuti di recupero, quando una vittoria bella e convincente ha girato le spalle passando dalla parte degli avversari. Due palloni buttati in area di rigore e sfruttati con crudeltà, costringono il Rocca a leccarsi le ferite per un successo sfiorato e gettato al vento. Bravo il Taormina a crederci e a monetizzare il peso e l’altezza dei suoi uomini portati all’arrembaggio. Per Mr. Palmeri ci sarà da riflettere parecchio sulla gestione della gara e sulla cattiveria agonistica messa in campo dagli avversari, che hanno fruttato loro tre punti in classifica. Una gara dai tanti volti, meglio il Taormina nel primo tempo, devastante il Rocca nella ripresa ma ingenua e beffata a partita quasi finita.

Il quadro tattico della partita compone si tra il 3-5-2 del Rocca e 4-4-2 del Taormina che senza troppi fronzoli attacca con una buona manovra, mentre i padroni di casa puntano sulle ripartenze con il gioco sulle corsie esterne per innescare la sponda di Matera nel dialogo con Carrello. Almeno cosi in partenza, in attesa del primo vero affondo della partita. Al 10′ Ninni Carrello, l’ultimo arrivato in casa biancoazzurra, si scrolla la ruggine iniziale con il tiro dal limite, finito non troppo lontano dal palo. Al 13′ lo Sporting Taormina si affaccia con maggiore pericolosità dalle parti di capitan Galati con Trovato, imbeccato da Filistad, la cui deviazione volante sorvola la traversa. La partita comincia ad essere particolarmente vivace con Fantino che ci prova, anche lui, su deviazione volante, ma il portiere ospite si limita ad accompagnare la palla uscire dallo specchio della porta. Il sostanziale equilibrio dei primi 20 minuti si spezza due minuti dopo con il gol del vantaggio degli ospiti. La difesa del Rocca si distrae ed Emanuele ne approfitta per depositare in rete di testa, in anticipo sull’uscita, solo abbozzata, di D’Agati. La bilancia pende sul lato ionico. Gli uomini di Mr. Principato, approfittando di alcuni momenti di black out del Rocca, rischiano di potarsi sul doppio vantaggio con Battaglia e soprattutto con Giannaula che mette sull’esterno della rete, dopo il tentativo di aggiramento di D’Agati. Il Rocca difetta nel possesso palla e i due davanti faticano a trovare palloni giocabili. Alla fine del primo tempo però i biancoazzurri hanno una veemente reazione di orgoglio e finalmente cominciano a pungere in attacco. Al 40′ Raveduto riesce a conquistarsi lo spazio per il tiro dal limite sul quale, in tuffo, si salva Cirnigliaro; sulla ribattuta nessun giocatore del Rocca riesce a ribadire in porta. Ci prova pure Santo Gatto, proprio allo scadere della prima frazione, ma anche stavolta la difesa del Taormina conserva il meritato vantaggio, quando si va negli spogliatoi. Mr. Palmeri predica concentrazione e più convinzione e la nuova spinta biancoazzurra prosegue anche e con più forza nella ripresa. Al 56’ entra in campo Spinella ed è tutta un’altra musica. Neanche due minuti ed il neo entrato vince il contrasto palla al piede in area di rigore e di giustezza pareggia il risultato. Grande giocata dell’esterno che oltre al gol ha un impatto mostruoso sulla partita. Il Rocca ha un passo superiore e al ’65 Raveduto crossa al centro su cui Carrello è perfetto nella girata. Rocca in vantaggio per 2-1. La squadra di Palmeri, trasformata nel carattere, diventa padrona del campo e continua ad attaccare sfiorando con Gatto e Tuccio il terzo gol. Al 76′ al Taormina viene annullato il gol a Battaglia per presunto fuorigioco. Il Rocca è in pieno controllo e sembra comunque arginare con ordine la pressione spesso fallosa degli avversari. Si arriva dunque nei minuti di recupero quando Trovato in mezza girata in mischia supera il portiere del Rocca. Poi ha il merito di continuare a giocare, mentre il Rocca si impaurisce e si abbassa troppo favorendo la giocata volante che permette a Battaglia di depositare in rete a pochi passi dalla linea di porta. Facce incredule nel Rocca, ma purtroppo è tutto vero. Il Rocca resta ancora al palo.

USD ROCCA DI CAPRILEONE – ASD SPORTING TAORMINA 2-3

MARCATORI: 22’ EMANUELE (S), 56’ SPINELLA (R), 65’ CARRELLO, 91’ TROVATO (S), 93’ BATTAGLIA

USD ROCCA DI CAPRILEONE

D’Agati, Galati, Viscuso, Cerniglia, Ignazzitto, Fantino ( 54′ Spinella), Tuccio ( 86′ Lupica), Gatto, Matera, Carrello (88′ Valenti), Raveduto

A disposizione: Caruso, Sgrò, Ceraolo, Vasi.

ASD SPORTING TAORMINA

Cirnigliaro, Abate ( 68 Mannino), Urso, Puglia, Flistad, Trovato, Emanuele, Calcagno, Battiglia, Giannaula ( 65′ Dadone) , Scarlata

A disposizione: Gulisano, Costa, Rapisarda, Maggioloti, Alecci

Allenatore: Principato

Espulso: 93’ Battaglia (S)

 

Foto: Ilaria Zangla

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close