santagata-di-militello-1

Masterplan – Ecco il documento integrale dell’opposizione. Sottile: “Soldi che derivano dalle economie dei bandi”

Sant’Agata Militello – Monta la protesta sui fondi del Masterplan Patto per il Sud destinati al Comune santagatese e soprattutto per quelli relativi alla ricostruzione di parte del lungomare.

L’opposizione, che è la maggioranza in consiglio, attacca l’amministrazione con un duro documento invitando urgentemente il Presidente Crocetta ad un incontro per rivedere quella che viene definita come “una ingiusta penalizzazione per la comunità, che da due anni subisce disagi e danni, anche economici, derivanti dal crollo di parte del lungomare e della relativa sede viaria”.

Il Sindaco Carmelo Sottile ribadisce che “Per quanto riguarda il muro  i 2,2 milioni sono i soldi che derivano dalle economie dei bandi di gara dei progetti cantierabili del patto che partiranno subito. Il progetto infatti è denominato: “Lavori urgenti per la ricostruzione di un muro di sostegno diruto sulla strada provinciale 162 del lungomare di Sant’Agata di Militello tratto compreso tra la via Campidoglio ed il Vallone Posta”. Intervento programmato il cui fabbisogno finanziario complessivo (2,2 milioni) verrà soddisfatto tramite la programmazione delle economie derivanti dall’espletamento dei bandi di gara relativi al settore prioritario di riferimento”.

Di seguito il documento integrale a firma dei consiglieri di maggioranza Befumo – Barbuzza – Indriolo – Barone – D’Angelo – Fazio – Sanna – Pedalà – Carrabotta – Fachile

Premesso che:

  • lo scorso 10 settembre, presso la Valle dei Templi di Agrigento, il Presidente del Consiglio dei Ministri ed il Presidente della Regione Siciliana hanno sottoscritto il cosiddetto “Patto per il Sud”;
  • il “Patto per il Sud” prevede investimenti in Sicilia per circa 5,75 miliardi di euro;
  • l’elenco completo degli interventi inseriti nel “Patto per il Sud” è stato anticipato, tra gli altri, dalla testata giornalistica “Live Sicilia” che il 12 settembre lo ha pubblicato integralmente al seguente link: http://livesicilia.it/2016/09/12/patto-per-la-sicilia-tutte-le-opere-lelenco-degli-interventi_782671/;
  • in detto elenco risultano inseriti solo quatto progetti del Comune di Sant’Agata Militello (Adeguamento depuratore consortile, € 2.586.000,00; Interventi stadio comunale, € 437.494,04, Sistemazione idraulica del Torrente Pidocchio, € 3.518.697,53; Lavori urgenti di ricostruzione del lungomare, € 2.200.000,00);
  • ieri, 13 settembre 2016, è stata pubblicata sul sito web della Regione Siciliana la deliberazione della Giunta regionale n. 301 del 10/09/2016 recante: Patto per lo sviluppo della Regione siciliana – Attuazione degli interventi e individuazione delle aree di intervento strategiche per il territorio – Approvazione”;

Considerato che:

  • nell’elenco di cui al “Patto per lo sviluppo della Sicilia 2015 (Patto per il Sud) – Interventi”, approvato con precedente deliberazione della Giunta regionale n. 344 del 29/12/2015, per il Comune di Sant’Agata Militello era riportato un intervento denominato “Viabilità e dissesto idrogeologico”, per un importo pari ad € 6.000.000,00;
  • il suddetto intervento non risulta più riportato nell’elenco allegato alla deliberazione della Giunta regionale n. 301 del 10/09/2016 (Masterplan del Mezzogiorno – Patto per il Sud – Regione Sicilia), che consta di ben 1249 opere;
  • dall’esame dell’elenco di cui all’allegato alla deliberazione della Giunta regionale citata emerge l’ulteriore, ennesima, mortificazione perpetrata ai danni del Comune di Sant’Agata Militello, che da tre anni a questa parte è collocato ai margini, se non completamente escluso, della programmazione delle risorse finanziarie per la realizzazione di opere pubbliche;
  • ancora una volta, risulta assolutamente impietoso il confronto con le risorse finanziarie intercettate con il “Patto per il Sud” da comuni viciniori, anche di minori dimensioni;
  • il “Patto per il Sud” raccoglie in un unico corpo interventi infrastrutturali di diversa natura, finanziati sia con risorse già precedentemente assegnate che con i fondi di cui al FSC 2014-2020 e con diversi strumenti di programmazione e fonti finanziarie complementari, come si evince dai documenti allegati alla deliberazione della Giunta regionale sopra riportata;
  • per il Comune di Sant’Agata Militello risultano inseriti in detto elenco interventi già finanziati e/o già utilmente inseriti in graduatorie di merito ed in particolare:
  1. Adeguamento depuratore consortile, € 2.586.000,00, già finanziato con delibera del CIPE n. 60 del 30/04/2012 ed inserito nell’APQ del 30/01/2013 tra la Regione Sicilia e i Ministeri dello Sviluppo Economico, dell’Ambiente del Territorio e del Mare, delle Infrastrutture e dei Trasporti e relativo a “Depurazione delle acque reflue”;
  2. Interventi Stadio comunale, € 437.494,04, già finanziati dall’Assessorato Regionale dell’Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo con D.D.G. 563/08 del 12/04/2013, modificato dal D.D.G. n. 1106 del 12/08/2014. Con il “Patto” viene ridata copertura finanziaria complessiva, per 50 milioni di euro, a tutti gli interventi di impiantistica sportiva utilmente inseriti nelle vecchie graduatorie regionali, temporaneamente “definaziate” dalla Giunta regionale con deliberazione n. 180 del 21/07/2015, che hanno visto il progetto riqualificazione del “Fresina”, predisposto e presentato dalla precedente amministrazione comunale, classificarsi sempre al settimo posto generale;
  3. Sistemazione idraulica del Torrente Pidocchio, € 518.697,53, intervento programmato da anni dalla precedente amministrazione comunale, dotato di progettazione definitiva, rapidamente cantierabile e già realizzato per stralcio da € 500.000,00 erogati dal MATTM (giusto decreto prot. DDS/2008/13948 del 05/12/2008), oggetto di precedenti e numerose richieste di finanziamento. Trattandosi di un intervento di completamento, ricadente in zona a rischio idraulico molto elevato (R4), assuma valenza prioritaria sugli altri interventi da finanziare con i fondi riservati al dissesto idrogeologico e, pertanto, il relativo inserimento nel “Patto” rappresenta sostanzialmente un “atto dovuto” e la concretizzazione della precedente programmazione;
  • di fatto, al netto di estemporanei e frettolosi comunicati stampa, l’unico nuovo intervento inserito nel “Patto per il Sud” per il nostro comune è rappresentato dal progetto dei lavori necessari per la ricostruzione del lungomare (n. elenco 1008), danneggiato dalle mareggiate dell’ottobre 2014 e la cui spesa prevista è pari ad € 2.200.000,00;
  • solo recentemente pare che per detto intervento sia stata acquisita, da parte della Città Metropolitana di Messina, una progettazione di livello esecutivo;
  • però, per motivazioni del tutto incomprensibili, nonostante l’intervento venga classificato come Lavori urgenti per la ricostruzione di un muro di sostegno diruto…”, dette opere non hanno copertura finanziaria immediata nel “Patto per il Sud”, se non per soli € 140.808,11, come si evince inequivocabilmente da quanto riportato negli elenchi di cui alla deliberazione della Giunta regionale n. 301/2016 ed allegati per stralcio al presente atto;
  • invero, a pagina 13 dell’allegato A) alla deliberazione n. 301/2016 è riportato che: include tre interventi (allegato B n. 579, 1008 e 1254) con parziale copertura “FSC 2014-2020 patto” che saranno realizzati tramite successiva rimodulazione di economie”;
  • a pagina 32 dell’allegato A), al numero d’ordine 1008, corrispondente al progetto in argomento, è, inoltre, testualmente riportato: “Intervento programmato – il cui fabbisogno finanziario complessivo verrà soddisfatto tramite la programmazione delle economie derivanti dall’espletamento dei bandi di gara relativi al settore prioritario di riferimento;
  • pertanto, dagli atti ufficiali adottati dalla Regione Siciliana emerge che l’intervento sarà finanziato solo in una seconda fase, mediante le economie derivanti dagli altri interventi inseriti in elenco;
  • altre opere, nei comuni di Agrigento e Ragusa, individuate dai nn. 579 e 1248 del citato elenco, risultano da finanziare con le medesime modalità e per un importo di oltre 39 milioni di euro (vedasi sul punto anche la deliberazione della Giunta regionale n. 300/2016);
  • quanto precede desta, al contempo, notevole preoccupazione in ordine alla tempistica di realizzazione dei lavori e forte sconcerto, in quanto non appaiono francamente comprensibili i motivi per i quali un intervento certamente urgente e prioritario rispetto a moltissimi altri dovrebbe essere differito nel tempo, in attesa dell’espletamento delle procedura di gara di altri comuni;

Ritenuto che:

  • quanto deliberato dal Governo regionale rappresenta una ingiusta penalizzazione per la nostra comunità, che da due anni subisce disagi e danni, anche economici, derivanti dal crollo di parte del lungomare e della relativa sede viaria;
  • le modalità di finanziamento dei lavori del lungomare deliberati dalla Giunta Crocetta non garantiscono l’auspicata rapida esecuzione dei lavori né forniscono alcuna certezza in ordine ai tempi di effettiva erogazione delle risorse, con conseguenti ed ulteriori ritardi nella ricostruzione delle opere danneggiate dal mare nel 2014;
  • occorre porre in essere ogni iniziativa politica, anche di dura protesta, nei confronti del Governo regionale, al fine di scongiurare ogni ipotesi di differimento temporale nella concessione dei fondi necessari alla ricostruzione del lungomare;

tutto ciò premesso, considerato e ritenuto,

SI PROPONE

al Consiglio Comunale di approvare il presente ordine del giorno al fine di:

  • richiedere alla Giunta Regionale di modificare le previsioni contenute nel “Masterplan del Mezzogiorno – Patto per il Sud – Regione Sicilia”, adottato con deliberazione n. 301 del 10/09/2016, prevedendo, anche in considerazione dell’assoluta esiguità di risorse destinate al Comune di Sant’Agata Militello, l’assegnazione immediata dei fondi necessari per la realizzazione dei lavori urgenti di ricostruzione del lungomare;
  • chiedere al Presidente della Regione, On.le Crocetta, per il tramite della Presidenza del Consiglio Comunale, la convocazione di un incontro con una delegazione dei gruppi consiliari al fine di poter rappresentare allo stesso Presidente Crocetta lo stato di disagio di un’intera comunità e l’estrema urgenza di avviare rapidamente i lavori di ricostruzione del lungomare;
  • attivare ogni forma di iniziativa politica, anche di protesta, nel caso in cui non dovessero essere modificati i contenuti del “Patto per il Sud”, allegati per stralcio al presente documento ed approvati con deliberazione della Giunta Regionale n. 301 del 10/09/2016.

Si chiede al Presidente del Consiglio Comunale di trasmettere il presente ordine del giorno alla Presidenza della Regione Siciliana.

Sant’Agata Militello, 14 settembre 2016

f.to I Consiglieri Comunali

Befumo – Barbuzza – Indriolo – Barone – D’Angelo – Fazio – Sanna – Pedalà – Carrabotta – Fachile

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close