foto-patto-sud-ok

Patto per il Sud, commenti e reazioni

Sant’Agata – L’analisi del senatore Bruno Mancuso è lucida. “Il Patto per il Sud conferma l’attenzione e l’impegno del Governo nazionale per il meridione e per la Sicilia – ha detto l’ex sindaco Santagatese – ho la sensazione però, scorrendo l’elenco degli interventi, che solo pochi di questi contribuiranno in misura sensibile a produrre, in futuro, condizioni di crescita e di sviluppo per la nostra isola”. Secondo Mancuso “rischia di diventare inutile spendere i soldi sul territorio se poi, dall’altra parte, la gente che vi abita è costretta ad andare via perché si tolgono servizi essenziali, vedi sanità e giustizia”. Per questo  – conclude – un vero piano per il Sud  non può prescindere dal ponte sullo stretto, un aeroporto nel territorio messinese, un potenziamento di strade ed autostrade, il miglioramento del trasporto aereo e soprattutto ferroviario che sono lo specchio dell’attuale condizione di decadenza e sottosviluppo in cui i siciliani sono costretti a vivere”. Brinda ad una pioggia di finanziamenti senza precedenti il presidente del Parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci. Circa 210 milioni di euro che, in aggiunta ai 65 milioni già previsti nello stesso ambito dalla Città Metropolitana di Messina, rappresentano un flusso di denaro destinato allo sviluppo del territorio, che sui Nebrodi non ha precedenti – dichiara – un importante traguardo che è frutto dell’attenzione che è stata dedicata al comprensorio nebroideo da parte del Governo Regionale. I finanziamenti deliberati  – conclude Antoci – riguardano opere di grande valenza strategica per il rilancio del nostro territorio, immediatamente cantierabili”. Guarda immediatamente al passo successivo il sindaco di Sant’Agata Carmelo Sottile “l’impegno ora dovrà consistere nell’intraprendere la strada giusta per portare a compimento quegli interventi che insieme ai lavori di completamento del porto dovranno servire da volano per una rapida ripresa della nostra economia cittadina – ha commentato Sottile –  che potrà realizzarsi con impegno forte della pubblica amministrazione nel rispetto dei principi della legalità e senza  divisioni e strumentalizzazioni”.

Di seguito gli interventi previsti per la città di Sant’Agata.

1) Adeguamento Impianto Depurazione a servizio comune di Sant’Agata e di Acquedolci :2 milioni e 586 Mila euro (delibera CIPE) ;

2)Lavori urgenti per il ricostruzione muro di sostegno strada provinciale 162 lungomare di Sant’Agata di militello :2.2 milioni euro ;

-3) Lavori urgenti di sistemazione idraulica del Torrente Pidocchio a difesa della c/da Torrecandele :3,518 milioni euro;

E per il settore prioritario vivibilità del territorio

4)Intervento impianto sportivo Fresina :1,437 milioni euro .

Previsti lavori sovra comunali di manutenzione straordinaria della Strada statale 113 sui ponti Naso, Zappulla, Rosmarino ed Inganno per un importo di 1,5milioni, lavori sovracomunali di manutenzione straordinaria per il ripristino della pavimentazione della Strada statale 113 dal Km 79 al km 125 per 990.000 Mila euro. Altri interventi di lavori su adeguamento fognature per il centro e per le contrade ed il ripascimento della costa potranno essere inseriti in altri programmi di finanziamento.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close