mostra-brolo

In mostra “Copy-Right. Maestri Copisti del Seicento”

Brolo – Sono preziose opere d’arte del Museo regionale di Messina finora mai esposte. La sala Multimediale “Rita Atria” ospita la mostra “Copy-Right. Maestri Copisti del Seicento”, un’esposizione di quadri, copie di capolavori degli artisti del seicento eseguiti da maestri – copisti (Caravvageschi ed Allori) rappresentanti di vere e proprie scuole. Dei tre dipinti del XVII secolo, (olio su tela), l’Annunciazione rappresenta una trasposizione realizzata dagli Allori (Alessandro o il figlio Cristofono) del veneratissimo affresco trecentesco custodito presso la Chiesa dei Servi a Firenze, l’ Ecce Homo, già attribuito al Caravaggio e successivamente ricondotto ad un suo  seguace, è stato riconosciuto come prototipo del  dipinto rinvenuto nel 1954 nel Palazzo Bianco di Genova e verosimilmente proveniente dalla Sicilia e infine il San Michele Arcangelo della Chiesa di San’Agata dei Minoriti è ispirato alla  celeberrima opera di Guido Reni. L’evento è stato organizzato dal comune di Brolo, in collaborazione con il Museo regionale di Messina, diretto da Caterina Di Giacomo, e dall’associazione “Noi” di Brolo. Sarà possibile visitare la mostra fino al 3 novembre (dal lunedi al sabatodalle ore 9 alle ore 13 ed il martedì ed il giovedì dalle ore 15 alle ore 18). “Dopo il successo ottenuto con la mostra itinerante Sicilia Solidale Mater Gea” – ha dichiarato il sindaco Irene Ricciardello- che ha visto in esposizione reperti di grande pregio come Iside ed Afrodite, abbiamo voluto esaltare la pittura. Questa mostra è una importante occasione per la città di confermarsi sempre più polo culturale ed artistico della Sicilia e luogo di attrazione per turisti ed appassionati d’arte. Vogliamo dare un contributo concreto alla cultura anche attraverso la promozione dell’apertura della nuova ala del Museo di Messina prevista entro l’anno”. La mostra si  avvale del coordinamento tecnico degli architetti Rosario Vilardo dirigente del Museo regionale di Messina e Salvatore Gentile, art director della mostra e consigliere del comune di Brolo. Il giornalista Massimo ScaffidiMilitone ha condotto il salotto letterario “Museo & Territorio – La Cultura come effetto domino per uno sviluppo intelligente”, presente anche Giuseppe Ioppolo, docente di “modelli di gestione ambientale per la sostenibilità” all’università di Messina. A concludere è stata Enza Cilia neo nominata consulente per le pubbliche relazioni scientifiche dell’assessore  Carlo Vermiglio e vice presidente “Association Sciences et PatrimoineculturelFer – Pact”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close