franco-ingrilli

Quasi 20 milioni di euro dal “Patto per il Sud”. Ingrillì: “Abbiamo i progetti”

Capo d’Orlando – Due nuovi impianti fognari, interventi per la prevenzione di rischio idrogeologico, lavori per l’adeguamento degli impianti di depurazione, fondi per l’impiantistica necessaria alla lavorazione dei rifiuti.

Sono quasi 20 milioni di euro quelli che arriveranno a Capo d’Orlando grazie al “Patto per il Sud” sottoscritto sabato ad Agrigento tra governo nazionale e quello regionale. Fondi in larga parte spendibili già nell’arco di un anno in quanto molti dei progetti sono già esecutivi.

Nel dettaglio il comune orlandino figura nell’elenco delle opere finanziate con 800.000 euro per la rete fognaria nel tratto tra Bagnoli ed il Faro. Euro 950 per il completamento dei lavori nel torrente Muscale.

Altri 2.500.000 euro serviranno per il completamento della tratta fognaria tra le contrade di Scafa e San Martino.

Di grandissima rilevanza vi sono inoltre i due finanziamenti per la messa in sicurezza del promontorio su cui sorge il santuario in onore di Maria Santissima, patrona della città. Complessivamente 2.430.000 euro utilissimi a fronteggiare l’erosione che nel corso degli anni ha compromesso la stabilità della roccia causando frane e smottamenti.

Inoltre è stato inserito il finanziamento da 1.350.000 euro per l’adeguamento del depuratore di contrada Tavola Grande.

Un finanziamento assegnato 5 anni fa nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro Stato-Regione per adeguare l’impianto alle nuove norme imposte dalla legge del 1999 in armonia con i dettami europei nel settore ambientale. Soldi rimasti a lungo fermi e che rischiavano di dover essere restituiti all’Unione Europea che li ha stanziati per l’Italia.

Questi interventi appaiono immediatamente realizzabili mentre sull’ultimo finanziamento l’iter appare più lungo. Si tratta di 10 milioni per realizzare un impianto di compostaggio richiesto negli anni scorsi dal commissario sui rifiuti. In questo caso la trafila sarà più lunga, anche perché servirebbero gli adeguamenti alle nuove norme e la verifica di quello che si andrebbe a fare.

“Attendo la comunicazione ufficiale dagli uffici della Regione – dice il sindaco, Franco Ingrillì – i progetti li abbiamo e quindi siamo pronti a bandire le gare d’appalto nel momento in cui avremo l’accreditamento delle somme. Si tratta di opere importanti per il nostro territorio che ci permetteranno di innalzare il livello di sicurezza e di qualità della vita dei nostri concittadini.”

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close