tribunale Patti

Anche per il secondo giovane arrestato a ferragosto l’obbligo di dimora

Capo d’Orlando –  Sostituita la misura dei domiciliari per Benito Mangano, difeso dall’avocato Laura Todaro, arrestato a ferragosto a Cefalù con l’obbligo di dimora.

Anche il secondo giovane arrestato a ferragosto in un’area di servizio sulla A20 nei pressi di Cefalù con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti ha ottenuto l’obbligo di dimora.

Qualche giorno fa il GIP di Patti, dr. Molina, accogliendo l’istanza dell’avvocato difensore Alessandro Nespola, aveva revocato gli arresti domiciliari applicati a Antonio Visalli, il giovane di Torrenova arrestato insieme a Mangano.

I due erano stati fermato sull’autostrada A/20 presso un’area di sosta della A20 tra Santo Stefano di Camastra e Tusa dai militari dell’arma che comunque li avevano già individuati a Cefalù.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close