Giovanni Macrì

Assolto il comandante dei Vigili per resistenza a pubblico ufficiale!

Acquedolci – Il comandante dei Vigili Urbani Giovanni Macrì è stato assolto dall’accusa di interruzione di pubblico servizio e resistenza a pubblico ufficiale nei confronti del comandante della stazione dei Carabinieri Salvatore Porracciolo.

I fatti si riferiscono ai primi di luglio del 2010 quando, secondo l’accusa, il comandante Macrì, all’interno di una azienda zootecnica in contrada Favara, avrebbe offeso l’onore ed il prestigio dei maresciallo dei carabinieri Salvatore Porraciolo e di altri due suoi colleghi, sempre in servizio ad Acquedolci, e di un veterinario. Durante un servizio di controllo da parte delle forze dell’ordine e del servizio veterinario presso l’azienda agricola Macrì aveva rivolto loro espressioni che hanno portato alla denuncia impedendo, inoltre, il compimento degli atti d’ufficio.

Nel corso del processo c’è stata una integrazione della contestazione ed a quella originaria di interruzione di pubblico servizio è stata aggiunta la resistenza a pubblico ufficiale. Tutte le parti offese erano costituite parti civile con avv Riolo Alvaro.

Giovanni Macrì, difeso dall’avvocato Giuseppe Mancuso, è stato assolto perché il fatto non costituisce reato.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close