PicsArt_1473071772159[1]

Noccioleti distrutti dai ghiri. I danni sono irreparabili!

Sant’Angelo di Brolo – Le coltivazioni dei noccioleti che ricoprono gran parte del territorio locale stanno per essere totalmente distrutte dai ghiri.

Ancora allarme ghiri. Numerosi sono gli agricoltori del luogo che lamentano quest’anno il mancato raccolto della nocciola, il quale avviene esattamente a Settembre a ridosso di questo periodo.

L’economia agricola del paese e del territorio nebroideo tutto, basata in gran parte sulla produzione e raccolta della famosa “nocciola tonda dei Nebrodi” molto apprezzata per l’aroma, il sapore delicato e il retrogusto intenso, rischia dunque di essere messa seriamente in ginocchio da tale problematica. A questo si unisce anche il clima non molto favorevole del 2016 per la maturazione del frutto in questione che è stato guastato dai continui cambiamenti meteorologici.

Il ghiro è un roditore notturno che vive abitualmente nei boschi di latifoglie e conifere ma non solo. Si nutre di foglie, cortecce e frutta con guscio e senza. Considerato ormai specie protetta dal WWF, ha invaso letteralmente l’intero territorio dei Nebrodi e la sua continua e veloce diffusione sta creando danni enormi e irreparabili all’agricoltura e al commercio siciliano. Vicenda che ha suscitato numerosi dibattiti ed è finita più volte sotto il mirino dell’attenzione dei Ministri delle Politiche agricole alimentari e forestali dell’ambiente.

La speranza è che si possano trovare al più presto soluzioni marcatamente decisive per arrestare questa forza distruttiva prima che sia troppo tardi.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close